Myst V: End of Ages

Soluzione Completa

Di Francesco Bonanno (8 Febbraio 2006)

L'INIZIO

Andate al centro della stanza e giratevi finché vedete in fondo una porta con una maniglia, l'unica porta ad averne una; a questo punto dirigetevi verso di lei e interagite con la maniglia, trascinandola e aprendo così la porta.
Entrando, andate avanti finche non vedete sulla sinistra degli oggetti a terra, raccoglieteli: avete appena trovato la vostra coppia diario-macchina fotografica, quando ciccate su di essa, scattate una foto che apparirà sul diario, dove potete annotare degli appunti e riprendere i vecchi salvataggi.
Andate nella direzione degli oggetti, troverete una grossa sfera di energia, andateci dentro e interagite con l'oggetto al centro di essa: uscite e troverete di fronte a voi Yeesha, ascoltatela; dopo il monologo vi troverete di fronte ad un altro personaggio, Esher, ascoltate anche lui.
Vi dice di trovare un buco a terra, dopodichè avrà inizio il gioco, questo buco si trova alla vostra immediata destra, dietro una roccia grande e rotondeggiante; non confondetevi con i buchi fumanti, questo è più grande e non è fumante, ha invece una scaletta dalla quale dovete scendere.
Nella stanza, sulla destra, vicino ad una cassa, c'è una pagina del libro che dovete ricomporre, più avanti, in quella stessa direzione ne potete raccogliere un'altra; tutti gli oggetti che raccoglierete nel corso del gioco saranno visualizzabili nella barra a scomparsa che si trova in alto a destra sullo schermo.
Più avanti sulla sinistra noterete un'altra stanza, entrateci e sulla sinistra vedete una specie di specchio su di una base, tipo specchi antichi, interagite con esso e vedrete un petulante ologramma di Yeesha. Raccogliete su un sedile di pietra un'altra pagina del libro ed osservate un disegno sul sedile dietro, quello incastonato al muro, che però non potrete raccogliere.
Completato il giro della stanza troverete un libro su di un piedistallo, interagite con esso e verrà ingrandito, interagite nuovamente con esso e vi ritroverete nuovamente ad ascoltare Esher.
Alla destra del piedistallo, dentro la sfera, c'è una lastra; la potete raccogliere, ma per ora è indifferente, comunque, interagite di nuovo con il libro (facendovi un giro in quello scenario capirete che possiamo solo tornare, perché i ponticelli sono bloccati) e tornate quindi indietro. Immettetevi nel corridoio e proseguite sulla destra, finché non vi ritrovate in una grande sala circolare, sulla destra c'è un meccanismo, interagite con esso e continuate a percorrere la stanza finché sulla destra non vedete un arco dentro cui c'è un'altra pagina del libro.
Uscite e interagite di nuovo con il meccanismo, aprirete quindi una porta (alla sinistra del meccanismo); vi ritroverete di nuovo ad ascoltare Esher.
Attraversata la porta sulla destra c'è un meccanismo, interagite con esso e andate avanti fino ad una grossa stanza circolare, andate sulla destra e incontrate di nuovo il nostro amico.
Interagite con il meccanismo che si trova di fronte a voi e entrate nella cabina appena scesa, a questo punto tirate la manovella; subito alla vostra destra vedrete un meccanismo, interagite con esso: andate avanti in quella direzione, sulla vostra sinistra vedrete una porta, entrateci.
Nel divano di pietra raccogliete la pagina del libro, troverete poi in un piedistallo nel posto analogo a quello della stanza precedente (che è molto simile ma non è la stessa stanza), interagite con esso e vi ritroverete ad ascoltare Esher nello scenario di inizio gioco, (a questo punto si comincia a capire come funziona il gioco).
Andate verso il libro alle vostre spalle e interagite con esso; proseguite nel corridoio fino a ritrovarvi nella sala circolare, interagite con il meccanismo di fronte a voi, dall'altra parte della stanza e aprirete la porta alla vostra sinistra; entrateci e avviatevi verso l'ascensore, scendete come avete già fatto, continuate per tutto il perimetro finché vedete un meccanismo, accanto al quale c'è un'altra pagina del libro. Interagite con il meccanismo, usate l'ascensore e potrete ascoltare nuovamente Esher, che vi dirà cosa dovete fare: dovete aerare il tunnel.
Continuate il corridoio e scendete le scale sulla destra, continuate dritto e di fronte a voi potrete raccogliere una nuova pagina del libro.
A questo punto vi trovate di fronte al primo vero enigma del gioco: se esplorate un po' lo scenario vedrete un meccanismo di colore blu (che è il primo che incontrate), dall'altra parte del piano, attraversando la sala, un meccanismo uguale ma di colore giallo, e al centro un meccanismo cilindrico di pietra.
Se voi azionate uno dei due meccanismi colorati il meccanismo al centro della sala prenderà il suo colore; per risolvere l'enigma voi dovete azionare uno dei due meccanismi, e l'altro mentre quello è ancora in funzione (avete tutto il tempo, però spicciatevi) allora vedrete che quello al centro della sala non prenderà nessuno dei due colori, allora interagite con esso e vedrete la sala sollevarsi come una piattaforma, fino ad unire le vie interrotte del piano di sopra.
Ai vostri piedi potete raccogliere una pagina del libro, azionate il meccanismo centrale, ma prima che la piattaforma sopra di voi scenda del tutto uscite (comunque non vi avrebbe schiacciato).
Siete nel piano più alto, andate verso l'unica porta accessibile (una specie di grotta), entrate nella stanza a sinistra e vedrete il solito ologramma parlante sulla sinistra, prima di interagire con il libro come al solito uscite dalla stanza e vedrete di fronte un meccanismo con ai piedi una pagina del libro, raccoglietela e interagite con il meccanismo: avete appena fatto aerare il tunnel, come diceva l'amico nostro (ve lo ricordavate?) a questo punto andate di nuovo al centro, vicino il pilastro centrale e premete su di esso (dovrebbe essere di colore rosso) per fare scendere la sala; quando è scesa del tutto velocemente premetelo di nuovo e allontanatevi in modo da uscire dalla piattaforma e farla salire sola. Salendo, la piattaforma scopre una sala sotterranea, scendetevi dalla prima scala a pioli che vedete; questa sala da su un lungo corridoio, percorretelo tutto e usate la leva per attivare i ventilatori; vedrete in corrispondenza scendere una scala a metà del corridoio, salite questa scala.
Andate avanti e raccogliete un altro diario, tirate la leva vicino ad esso ed entrate nella porta dall'altra parte del corridoio. Sulla destra, vicino ad un oggetto a punta verso l'alto c'è un'altra pagina del diario, raccoglietela; giratevi spalle a questo oggetto ed entrate nella stanza che avete di fronte, in questa stanza c'è l'ultimo diario, il dodicesimo. Appena lo hai raccolto interagisci con il libro del piedistallo.
Avete finito una prima parte del gioco, infatti, se vedete i cancelletti dei ponti adesso sono aperti, e voi avete accesso a quattro sfere di energia (le bolle) che, tramite i pulsanti nei piedistalli, vi porteranno nelle quattro ere, ognuna con un simbolo diverso, che imparerete a conoscere.
Voi potete esplorare le isole in un ordine diverso dal mio, quindi per farvi capire di che isola sto parlando ve la descriverò ogni volta, a parte enunciarne il nome; perché se vi sfugge il nome dell'era durante la discussione iniziale di Esher, non saprete mai dove sarete, quindi attenzione.
0 commenti