Recensione Zusar Vasar

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (31 Agosto 2000)
Dicevamo? Ah si, giochi che sanno stupire, uscire dal cilindro come il coniglio eblablabla. Poi c'è Zusar Vasar, ma questa è un'altra storia, ben più trucida. In poche parole, se volete tagliare corto e gettarvi nelle amorevoli braccia di un'altra recensione, non preoccupatevi: Zusar Vasar è uno di quei giochi che, tecnicamente, vengono definiti "delle chiaviche mostruose"
E SE MI SGOMMA IL CANELUPO?
Presentato e sospinto come illuminante e originale racing game dalla Art Vision Inc., produttrice e sviluppatrice del gioco, Zusar Vasar, nei mesi precedenti, è addirittura riuscito a ritagliarsi qualche spazio sulle riviste più importanti di videogiochi, tra cui la benemerita EDGE. Effettivamente le immagini distribuite erano scelte ad arte e facevano ben predisporre, mostrando un gioco di guida piuttosto originale caratterizzato da una realizzazione grafica decisamente interessante
Zusar Vasar - Immagine 1
Una gara acquatica, divertimento a mille! Yawn...
Quello che ci ritroviamo effettivamente tra le mani? Un brutto gioco reso tale anche da una veste grafica assolutamente ridicola, per non scadere nel turpiloquio più spregevole
Dopo averne tessuto le lodi, ove possibile, sarebbe d'uopo (ma come siamo colti in un'inutile serata di ferragosto...) capire dove e come inciampa la produzione Art Vision. Mmm, come dire, c'è l'imbarazzo della scelta. Prima di tutto spieghiamo perlomeno a grandi linee cosa offre Zusar Vasar: chi ha avuto modo di vedere Star Wars Episode I si ricorderà sicuramente della scena che vede protagonisti gli "sgusci", traduzione decisamente discutibile dell'originale denominazione "pod". In pratica le antiche bighe di sapore Ben Hur-iano venivano riproposte da Lucas e compagnia bella, ma al posto della trazione animale si trovavano dei possenti reattori di varia foggia e colore
In Zusar Vasar torna la trazione animale, ma sotto forma di bestie meccaniche che coprono buona parte del regno animale: dai quadrupedi ai pesci ai volatili
Divertente? Intrigante? Curioso? Bizzarro? No, idiota
SEMPLICE, CI RIFAI I GOMMINI SOTTO I ZAMPI!
Il risultato di tale letale connubio è presto detto: dieci minuti per scegliere l'animalo da traino, il carro meccanico trainato tra il gran numero di bestiacce e accrocchi d'alluminio e poi il divertente ritorno alla realtà una volta entrati nel gioco vero e proprio. Si può scegliere se l'amico leone deve affrontare le curve con un "drift mode" o "grip mode", esattamente come succede in Ridge Racer. Simile la situazione per cernie, delfini e salmoni vari. Perlomeno ridicolo, visto poi che sul campo (o nell'acqua) si rivelano delle betoniere imprecise, capaci di affrontare le curve solo come uno strambo incrocio tra una vettura da rally e una teiera in ceramica. Situazione leggermente diversa per gli amici uccelli, che vanno guidati tenendo premuti entrambi i grilletti e fatti curvare lasciando uno o l'altro grilletto (che corrispondono alle due ali). Leggermente più divertente, ma proprio quel minimo per non utilizzare il GD Rom quale fresbee col cane
12
0 commenti

Zusar Vasar

Zusar Vasar Dreamcast Cover
Empire
Bright

7

Bright

Ayer ci porta in una L.A. che unisce fantasy e moderno.

The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Empire
Dragon Ball FighterZ
Dragon Ball FighterZ

Galeotta fu la beta

Playerunknown's battlegrounds

6

Playerunknown's battlegrounds

Qualche ora in compagnia della versione Xbox One!

Gamdias HEBE M1 RGB
Gamdias HEBE M1 RGB

Gamdias ci vizia con un ottimo headset

Gamdias Zeus P1
Gamdias Zeus P1

In barba al signore dell'Olimpo

Doom VFR
Doom VFR

Preparatevi a trasferire la vostra coscienza in un cyborg