Recensione Wii Fit

Muoversi, faticare, sudare davanti alla tv....tutto normale grazie a Wii Fit.
Paolo Mulas Di Paolo Mulas
Dopo lo straordinario successo riscosso in terra giapponese Wii Fit arriva finalmente anche in Italia.
Se già con Wii Sports avevamo per la prima volta potuto muoverci, faticare, sudare e divertirci davanti alla tv di casa, l'obbiettivo che la Nintendo si prefigge con Wii Fit è ancor più ambizioso; farci tornare (o mantenere a seconda dei casi) la forma fisica migliore, esattamente in tempo per la famigerata prova costume.
Difficilmente classificabile come un canonico videogioco, l'ultimo prodotto  Nintendo ricorda ad un primo impatto  quelle videocassette di corsi di ginnastica che tanto spopolavano (soprattutto negli Stati Uniti) a metà anni '80.
 
Wii Fit - Immagine 1
La parola d'ordine è correre!
Wii Fit - Immagine 2
Mantenere il puntino rosso all'interno dell'area gialla è indice di ottimo equilibrio.
Wii Fit - Immagine 3
L'ideale è avere la propria età fisica inferiore a quella reale, dovete impegnarvi però!
Ma mentre in precedenza l'utente poteva limitarsi solamente a guardare cercando di imitare nella maniera più corretta gli esercizi della Jane Fonda di turno, grazie alla Balance Board (in bundle con il gioco) l'interazione con gli allenatori virtuali sarà molto più realistica e produttiva.
La balance board per chi non lo sapesse, è il vero punto di forza di Wii Fit; è una vera e propria bilancia in grado non solo di pesare ma soprattutto di rilevare con grandissima precisione i movimenti anche minimi del corpo effettuati sopra di essa, e quindi di individuare in ogni momento lo spostamento del peso e del baricentro del giocatore, due elementi importantissimi per tutte le attività proposte da Wii Fit.

Dopo aver creato il proprio profilo (si dovranno naturalmente utilizzare i Mii), inserendo età ed altezza, potremo finalmente salire sulla pedana, che dopo una accurata pesatura ci indicherà il nostro Imc, ossia l'indice di massa corporea, praticamente il rapporto tra massa ed altezza di un individuo utilizzato come indicatore del peso forma. Una volta stabilito il nostro personale obbiettivo (mantenere, accrescere o diminuire di peso) in un determinato numero di settimane,  potremo finalmente cominciare ad allenarci. I vari esercizi, oltre quaranta in tutto, sono suddivisi in quattro grandi categorie; Yoga, esercizi Muscolari, esercizi aerobici  e giochi di equilibrio.
 
Iniziando con lo Yoga avremo subito l'opportunità di imparare al meglio come respirare e come riscaldare le varie parti del nostro corpo prima di passare alle attività più pesanti. Grazie alla cosiddetta posizione dell'albero (in piedi su una sola gamba e braccia distese verso l'alto) avremo modo di allenare il nostro equilibrio cercando nel contempo di mantenere il baricentro nella posizione corretta, oppure con la posizione della candela potremo allungare (non senza qualche fatica iniziale) i muscoli della schiena. Gli esercizi muscolari sono invece quelli che più ci faranno faticare; in questo caso dovremo darci da fare con flessioni (appoggiando però le mani e non i piedi sulla pedana), affondi, piegamenti e torsioni di varia natura e tante altre.

Queste due prime categorie appena citate si presentano piuttosto seriamente sia per quel che riguarda l'aspetto grafico e sia per i contenuti, saremo seguiti passo dopo passo da un allenatore ( a scelta tra uomo e donna), che non mancherà di darci consigli o correggerci anche durante gli esercizi. Discorso differente invece per esercizi aerobici e giochi di equilibrio, che si presentano decisamente più scanzonati e giocosi, nonostante anche in questo caso l'attività fisica abbia sempre un ruolo fondamentale.
 
Wii Fit - Immagine 4
Più palloni consecutivi colpirete e più il punteggio si incrementerà.
Wii Fit - Immagine 5
Le prima volte potrete avere difficoltà anche negli esercizi più facili.
Wii Fit - Immagine 6
Non ci stupirebbe se a breve uscissero dei giochi di snowboard compatibili con la pedana.
 
In esercizi aerobici (dove sarà presente il nostro Mii) dovremo destreggiarci tra hula hop, eseguendo per l'appunto un movimento perfettamente realistico, ancheggiando in senso circolare con il giusto ritmo per effettuare più rotazioni possibili.
 
Sempre in questa categoria è presente anche lo jogging (giocabile anche in due), che però non sfrutta la balance board. In questo caso dovremo metterci in tasca o tenere in mano il wii mote, e correre sul posto; più che la velocità in sé anche in questo è maggiormente invogliato il movimento che consente di bruciare più kilocalorie. Inaspettatamente difficoltoso lo step, un po' troppo veloce e confusionario anche al livello di difficoltà più basso, e che ricorda molto da vicino i vari giochi di ballo che abbiamo potuto provare negli ultimi anni.
 
Tra i giochi in equilibrio sono tanti quelli che meritano un approfondimento; il simulatore di colpi di testa è un tentativo simpatico seppur non eccellente di replicare uno dei gesti calcistici più famosi; dovremo muoverci nelle tre direzioni verso cui il pallone verrà lanciato, facendo attenzione però a colpire solamente la sfera e non le varie scarpette o altri oggetti che ci verranno occasionalmente scagliati. Il nostro corrispettivo Mii si sposterà a seconda del posizionamento del baricentro del nostro corpo; più che nell'emulare fedelmente il gesto, si potranno ottenere maggior soddisfazioni in termini di punteggio sollevando la gamba opposta alla direzione verso cui vogliamo orientarci. Per i fan di Marble Madness o Monkey Ball, è presente  “biglie pazze”, un minigame davvero fuori di testa dove dovremo condurre della palle nella giusta buca muovendo il nostro corpo come se fossimo un gigantesco joypad nella direzione corretta per orientare appunto le sfere.
 
Una esperienza assolutamente inedita, divertente e molto coinvolgente. Ottimi anche i minigame legati al mondo degli sport sciistici, come  lo slalom ed il salto; anche in questo caso il maggior coinvolgimento ed anche le migliori prestazioni arriveranno se replicheremo realisticamente il movimento; ecco che allora nello sci dovremo ondeggiare ogni volta mettendo un peso differente a seconda dell'ampiezza della curva, mentre nel salto dovremo piegarci sulle ginocchia nel tentativo di ottenere maggior velocità per effettuare un ottimo volo. Dato l'ottimo impatto simulativo di queste discipline, non ci sorprenderebbe affatto lo sviluppo di un gioco di snowboard (oppure skate o surf) totalmente incentrato sull'utilizzo della pedana.
 
Così come succedeva in Brain Training, anche Wii Fit è un titolo che viene sfruttato al massimo solamente se si è disposti ad impegnarsi quotidianamente, svolgendo gli esercizi giorno per giorno e cercando di rispettare l'obbiettivo che ci si è prefissati. Certo l'attività fisica all'aria aperta è sempre preferibile, e d'altro canto Wii Fit non può reggere il confronto con la completezza di attività disponibili in una vera palestra, ma nonostante ciò il titolo Nintendo va comunque premiato per tutto ciò riesce ad offrire. Innovativo, profondo e divertente, siamo sicuri che trascinerà tutta la famiglia sopra la pedana per scoprire chi è più in forma!
Wii Fit - Immagine 7
Un pò come Super Monkey Ball ma in questo voi stessi sarete il joypad.
Wii Fit - Immagine 8
Cercate di riscaldarvi per bene prima di qualsiasi esercizio.
Wii Fit - Immagine 9
Lo step; seguire le indicazioni delle impronte non sarà così facile.
8
Nintendo ha fatto centro ancora un'altra volta; cosi come accaduto in Giappone, siamo sicuri che anche in Europa la Wii Fit mania dilagherà. Il titolo offre infatti tantissimi esercizi suddivisi in quattro grandi categorie, dove saremo seguiti passo dopo passo da un allenatore che non mancherà di consigliarci e correggerci. Tutto ciò grazie all'ottimo  sfruttamento della pedana, che rileverà con grande precisione gli spostamenti anche minimi del giocatore al di sopra di essa, permettendo così di interagire in un modo totalmente nuovo con i videogiochi. 
voto grafica7
voto sonoro7,5
voto gameplay8
voto durata8,5
0 commenti

Wii Fit

Wii Fit Wii Cover
Empire
Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante verità

X-Files
X-Files

Al via l'undicesima stagione

The Assassination of Gianni Versace
The Assassination of Gianni Versace

Abbiamo visto in anteprima la prima puntata della serie TV

Bright

8

Bright

Ayer ci porta in una L.A. che unisce fantasy e moderno.

Empire
Radiant Historia: Perfect Chronology
Radiant Historia: Perfect Chronology

A sette anni di distanza Atlus ripropone sulla portatile Nintendo uno dei migliori jRpG per DS.

Fe (Videogioco)
Fe (Videogioco)

Azione e sentimento contro il freddo metallo

Bayonetta 2

2

Bayonetta 2

Bayonetta e Bayonetta 2 sbarcano su Nintendo Switch!

Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall
Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall

Le opportunità si moltiplicano mentre vengono colte

Kingdom Come: Deliverance

22

Kingdom Come: Deliverance

La difficile vita di un uomo qualunque nel Medioevo