Recensione Ultima Online

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (18 Febbraio 2000)
Quando il coraggio sconfina nell'incoscienza?
No, non è il titolo di un dibattito televisivo dopo un filmaccio dossier, ma è la domanda che mi sono fatto dopo aver comprato Ultima Online senza prima aver cambiato provider
Ormai per me il download è diventato un lusso, l'ultimo che non finì in un aborto fu quando a ferragosto scaricai il Winzip ; una sessione di Mirc è diventata peggio che leggere un libro di Alberoni dal dentista: mi compaiono su schermo frasi scritte cinque minuti prima e finisco per rispondere allo Scamu quando magari si è già sconnesso da un pezzo; dopo una partita a tetris in multiplayer, è già tanto se ho voglia di restare al mondo, e finisco per avere una eccitazione sessuale solo quando sento parlare di ISDN
119 carte da mille l'ho pagato, ma la confezione, devo ammetterlo, è da capitalisti: oltre al CD, al manuale ed ad una scatola extra lusso, ci sono in regalo (si fa per dire) una mappa in tessuto della Britannia (che sembra più il tovagliolo del giullare di Lord British), nonché una pin con il logo del titolo (che quando la indossi, non devi staccare gli occhi da quella nemmeno per un attimo, visto che la perdi per un niente)
Visto che per giocare a UO dovrete aprire il borsellino anche per accedere al server, la Origin ha pensato bene di farvi diventare Ultimadipendenti includendo nella confezione la prima dose... sorry... la password per un mese di accesso gratuito, dopo il quale le scelte sono due: rivendere il gioco e comprarsi Diablo II (scelta da sfigati), oppure estendere il periodo di permanenza in Britannia registrandosi alla Origin (ora si che si ragiona!), ma in questo modo il pagamento dovrà essere effettuato tramite carta di credito, tuttavia è anche possibile reperire nei più forniti negozi di videogiochi dei coupon che al prezzo di circa centomila lire vi offriranno di prolungare il vostro soggiorno virtuale di novanta giorni in Britannia (sempre più economico di un weekend a Cesenatico in bassa stagione)
Dopo l'installazione da ictus, che va dai 261 Mb per la minima (ma qui vi servirà il CD) ai titanici 550 per quella completa (userete il CD come sottocoppa per i vosti litri di Desperados ghiacciata), e la connessione, vi attende una presentazione non originalissima, ma dalla realizzazione ineccepibile, una delle migliori intro che abbia mai visto, quanto a tecnica; forse solo la Electronic Art avrebbe saputo fare di meglio (chi si ricorda la presentazione di The Need For Speed II Special Edition? Non impossibile da realizzare, ma di grande effetto!)
0 commenti

Ultima Online

Ultima Online PC Cover
  • Piattaforma: PC
  • Produzione: Origin
  • Sviluppo: Origin
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: Febbraio 2000
Empire
Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante verità

X-Files
X-Files

Al via l'undicesima stagione

The Assassination of Gianni Versace
The Assassination of Gianni Versace

Abbiamo visto in anteprima la prima puntata della serie TV

Bright

8

Bright

Ayer ci porta in una L.A. che unisce fantasy e moderno.

The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

Empire
Fe (Videogioco)
Fe (Videogioco)

Azione e sentimento contro il freddo metallo

Bayonetta 2

2

Bayonetta 2

Bayonetta e Bayonetta 2 sbarcano su Nintendo Switch!

Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall
Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall

Le opportunità si moltiplicano mentre vengono colte

Kingdom Come: Deliverance

21

Kingdom Come: Deliverance

La difficile vita di un uomo qualunque nel Medioevo

Dragon Quest Builders

3

Dragon Quest Builders

Cosa succede quando il titolo Mojang incontra un brand come Dragon Quest?