Recensione Rayman GBA

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (10 Aprile 2002)
Rayman GBA - Immagine 1
Quando nell'ormai lontano settembre del 1995 la Playstation sbarcava nel continente europeo, solo pochi titoli accompagnarono il suo lancio: tra questi l'ottimo Wipeout, che recentemente è stato trasportato sulla nuova console Sony, ed un titolo plattform molto particolare, tanto colorato quanto impegnativo ed originale, che seppe conquistare rapidamente i cuori degli appassionati che potevano solamente guardare con invidia ai cugini possessori del Nintendo 64 e del loro fantastico Mario 64.
Il gioco, intitolato Rayman, riscosse davvero un grande successo, e non solo venne convertito su tutte le piattaforme allora esistenti, ma diede letteralmente vita ad un importante Branding per la Ubisoft, che ancora oggi produce titoli dedicati a quel personaggio raccogliendo consensi in giro per il mondo.
Rayman Advance altro non è che il porting, cioè la conversione pedissequa (senza particolari elementi originali) del primo capitolo di Rayman apparso su Playstation: cerchiamo di capire quale valore possa avere un titolo che ormai ha sulle spalle più di 6 anni per i possessori dell'ultimo gioiello di casa Nintendo, il Gameboy Advance.
La storia che fa da sfondo a questo gioco vede un certo Mr. Dark, il cattivone di turno, rapire i Protoni, che danno l'energia a Rayman senza i quali egli non è altro che un semplice eroe senza braccia né gambe. Naturalmente l'obiettivo del protagonista, e quindi del giocatore, è quello di recuperare dalle grinfie del Maligno Mr. Dark i suoi amici, liberandoli dalle gabbie nei quali sono stati rinchiusi ed imprigionati nei 6 mondi diversi.
Lo schema di gioco è abbastanza simile a quanto già visto in altri plattform: il protagonista può saltare, nuotare, volare, può colpire gli avversari in svariate maniere e deve saltare da una piattaforma all'altra cercando di non essere colpito dai tanti nemici sparsi per i livelli.
Il più grande difetto dell'ottima versione Playstation, quello che in definitiva ha impedito al titolo di raggiungere la stessa popolarità di Mario e compagnia, era la difficoltà generale del gioco, davvero spropositata. Infatti se già dai primi schermi era necessario offrire delle prestazioni ludiche al di sopra della norma per poter proseguire, più avanti si procedeva con l'avventura e più arduo diventava il compito: la frustrazione prendeva il sopravvento ed il giocatore era tentato di lasciare il gioco.
Rayman GBA - Immagine 2
Rayman GBA - Immagine 3
Rayman GBA - Immagine 4
12
0 commenti

Rayman GBA

Rayman GBA Game Boy Cover
  • Piattaforma: Game Boy
  • Produzione: Ubisoft
  • Sviluppo: UbiSoft
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: Aprile 2002
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

Empire
Detroit Become Human

11

Detroit Become Human

Emozioni al centro di un grande gioco!

Mario + Rabbids: Kingdom Battle
Mario + Rabbids: Kingdom Battle

Abbiamo provato il DLC dedicato a Donkey Kong!

State of Decay 2

11

State of Decay 2

Survivalisti uniti contro il mondo

Shin Megami Tensei: Strange Journey
Shin Megami Tensei: Strange Journey

Per il 25° anniversario della serie Shin Megami Tensei, Strange Journey arriva su Nintendo 3DS