Recensione Raving Rabbids Travel in Time

I conigli più dementi del mondo dei videogiochi sono tornati, ancora con l'intenzione di conquistare il mondo. Qual è il loro piano questa volta? Impadronirsi della storia!
Simone Murtas Di Simone Murtas
L'ormai inarrestabile saga dei Rabbids di Ubisoft giunge ora alla sua quarta edizione con Raving Rabbids Travel In Time. Questa volta i deliranti coniglietti hanno deciso di conquistare il mondo "prendendola alla lontana" e cioè viaggiando nel tempo per modificare, a modo loro, la storia dell'umanità. Raving Rabbids Travel in time si presenta, com'è ormai tradizione, come una raccolta di minigiochi votati più all'immediatezza e al divertimento che alla complessità tecnica, alla profondità della trama o strategica.
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 1
Chi l'ha detto che i conigli non volano?
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 2
Una delle sale del museo, le porte danno accesso ai vari tipi di giochi presenti
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 3
Chi l'ha detto che i conigli non cantano?
L'idea di base consiste nell'esplorare in lungo e il largo gli ambienti di gioco alla ricerca di bonus, giochini, porte d'accesso, scorciatoie, elementi da sbloccare, sfide e molto altro, senza uno schema preciso o imposto dalla struttura del gioco. I conigli, insomma, saranno liberi di girovagare qua e la a scoprire un mondo e a scegliere a cosa giocare a seconda dei propri gusti. Per farlo useranno una macchina del tempo perfettamente in stile con il loro modo di agire e cioè una lavatrice che, mentre centrifuga, può viaggiare trasportando i coniglietti da un secolo all'altro, con particolare predilezione per alcuni momenti chiave della storia umana come la caduta della famosa "mela in testa" di Isaac Newton, gli studi di Franklin e i suoi aquiloni, la scoperta del fuoco o la costruzione delle piramidi.

Punto di partenza è un museo che fornirà, con i suoi quadri e le sue sculture, tutti gli spunti necessari ai numerosi viaggi del tempo. Il giocatore potrà muoversi liberamente all'interno del museo e, interagendo con tutti gli oggetti presenti, gestire il gioco come se si trattasse di una sorta di enorme menu interattivo. Nella sala dei costumi d'epoca sarà possibile cambiarsi di abito scegliendo fra quelli sbloccati, la galleria d'arte fornirà informazioni sui propri progressi, una enorme cartina geografica potrà dare accesso alle funzioni Internet e così via. Sempre all'interno del museo sarà possibile accedere anche a numerosi minigiochi di vario genere come quiz, platform, music game e altro ancora, e fare pratica con i cinque sistemi di gioco principali, sistemi che saranno ripresi durante i viaggi nel tempo.
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 4
Questa volta si spara in un'arena romana!
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 5
Uno dei tanti personaggi storici che si incontrano nel gioco (non parliamo del coniglio!)
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 6
Chi l'ha detto che i conigli non ballano?
Il museo presenta infatti cinque ali tematiche che, illustrando al pubblico con quadri, oggetti e sculture, varie epoche storiche, danno lo spunto ai conigli per viaggiare nel tempo. Ogni viaggio nel tempo corrisponde ad una ambientazione storica e, di conseguenza, ad una serie di minigiochi a tema.  Il "rimbalzarium" propone dei platform 3D dove i conigli dovranno raccogliere e lanciare oggetti aiutandosi l'un l'altro e "impilandosi". Il "volarium", ispirandosi ai progetti di Leonardo Da Vinci, metterà le ali ai conigli per pazzesche sfide volanti a suon di bonus da raccogliere e nemici da abbattere. Lo "spararium" è il tipico gioco "punta e spara" in cui lo scenario scorre secondo un percorso fisso e il giocatore che dovrà usare il wii-mote per puntare i bersagli che appaiono sullo schermo e spararli. Allo schema classico si aggiunge l'interessante e relativamente originale possibilità di ostacolare gli avversari lanciando loro oggetti "di rimbalzo", dirigendoli a suon di proiettili. Il "corsarium" è una folle corsa attraverso percorsi irti di ostacoli, trappole, scorciatoie e trabocchetti, una sorta di platform tridimensionale votato alla frenesia e alla velocità.

L'"agganciarium", infine, propone una sorta di "pesca miracolosa" che vede i conigli legati a delle canne a fare da esche per i pesci più strani mai visti. Ognuna di queste modalità prevede le più svariate ambientazioni storiche e numerose saranno le sfide giocate nei confronti di altri conigli guidati, a seconda dei casi, da altri giocatori sulla stessa console, via internet o dai coni(gli)-bot della CPU. Insomma, proprio come nel caso delle tre edizioni precedenti, si tratta di minigiochi più o meno classici, ma che si distinguono dalla concorrenza soprattutto per l'ambientazione e lo stile demenziali, determinanti per il divertimento complessivo. Ma è proprio in questo che la quarta edizione dei giochi dedicati ai Rabbids, non sembra propriamente all'altezza dei suoi predecessori.

Manca, forse, quel pizzico di ironica demenza che spiccava negli altri titoli, quella comicità che, seppur estrema, riusciva a non essere mai banale e che faceva da traino a tutto il gioco. In questa versione l'umorismo dei conigli sembra un po' spento e mancano tutte quelle simpatiche trovate, scenette, dialoghi e intermezzi che, fra un gioco e l'altro, scatenavano l'ilarità del giocatore. Anche se la qualità dei giochi e la loro varietà è senz'altro notevole, manca forse l'atmosfera giusta, quel guizzo che può fare la differenza fra un gioco semplicemente "buono" e un gioco davvero spassoso.
La parte online è probabilmente la più innovativa in quanto permette di lanciare o accogliere sfide con giocatori di tutto il mondo, di partecipare alle speciali classifiche, organizzare battaglie di gruppo, entrare a far parte della "community" di Raving Rabbids e di scambiare foto di gioco con gli altri giocatori.
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 7
In questa sala è possibile cambiarsi di costume, vestendo i panni di qualsiasi epoca storica
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 8
Fra i vari giochi a disposizione ecco un chiaro richiami agli intramontabili platform 2D
Raving Rabbids Travel in Time - Immagine 9
In giro per il museo, con un rotolo di cartaigienica attaccato al piede!
6,5
La quarta edizione dei giochi dedicati ai conigli più pazzi e demenziali del mondo dei videogiochi, propone, ancora una volta, una ricca raccolta di minigiochi e sfide di buon livello, ma non riesce a convincere come i suoi predecessori. A parte la ridefinita sezione di gioco online, quello che manca veramente è ciò che, fino ad ora, ha distinto i titoli della Ubisoft dalla concorrenza e cioè quella scintilla di genuino humor demenziale che faceva la differenza e rendeva le partite davvero divertenti. Quello humor che si respirava nelle scenette di intermezzo, negli ambienti, nei disegni e anche nelle più piccole e, apparentemente, banali trovate.
Un buon gioco, senz'altro, ma decisamente non brillante
voto grafica7
voto sonoro6
voto gameplay6,5
voto durata7

Raving Rabbids Travel in Time

Raving Rabbids Travel in Time Wii Cover
  • Piattaforma: Wii
  • Produzione: Ubisoft
  • Sviluppo: Interno
  • Genere: Party Game
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: Dicembre 2010
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

The Walking Dead
The Walking Dead

Abbiamo visto in anteprima la 8x09

Empire
Mario + Rabbids: Kingdom Battle
Mario + Rabbids: Kingdom Battle

Abbiamo provato il DLC dedicato a Donkey Kong!

State of Decay 2

6

State of Decay 2

Survivalisti uniti contro il mondo

Shin Megami Tensei: Strange Journey
Shin Megami Tensei: Strange Journey

Per il 25° anniversario della serie Shin Megami Tensei, Strange Journey arriva su Nintendo 3DS

Hyrule Warriors: Definitive Edition

1

Hyrule Warriors: Definitive Edition

Torniamo per la terza volta nel regno Musou di Hyrule!

Conan Exiles

4

Conan Exiles

La furia dei cimmeri in formato sandbox