Recensione Quello che non so di lei

Il nuovo thriller di Polanski non convince
Martina Averna Di Martina Averna

Delphine (Emmanuelle Seigner)  è una scrittrice in piena crisi. Dopo l’enorme successo del suo ultimo romanzo ispirato alla storia della sua famiglia è ora alle prese con le conseguenze della fama. L’autrice infatti ha il blocco dello scrittore e mentre cerca di pensare a nuove idee per un romanzo che tuttavia non riesce a iniziare, incontra una fan, Leila (Eva Green). La giovane donna dai colori simili a Delphine è un personaggio misterioso e ambiguo, ma si fa strada nella sua vita, e diventano amiche intime. Leila si sente coinvolta in prima persona nella vita e nella realizzazione di Delphine, e la spinge e cercare e scrivere il “libro nascosto”.

Non è un segreto che Polanski ami affrontare temi letterari, (“La nona porta”, “L’uomo nell’ombra”), e in questo caso ha scelto di esplorare la genesi di un nuovo libro, e i fantasmi che una scrittrice deve affrontare per riuscire a scriverlo. L’idea è sicuramente interessante come testimonia il successo del libro della de Vigan da cui è tratto, tuttavia il risultato cinematografico è mediocre.

Dal trailer del film richiama in più punto “Misery non deve morire”; trattandosi di Polanski ci si aspetta un prodotto più intellettuale, all’altezza dei suoi precedenti lavori sulla stessa linea, carichi di suspense e personaggi manipolatori e dominanti (“Cul-de-sac”, “Repulsione” e “Rosemary’s baby”), ma quello che ha reso celebri quei film non è certo presente in questo ultimo.

Il film inizia come commedia dark, con dei tratti quasi ridicoli, e probabilmente sarebbe stato più interessante se fosse continuato sulla scia iniziale piuttosto che cercare di evocare atmosfere thriller. La trama riesce a essere sia troppo che non abbastanza ambigua; non riesce ad avere un senso lineare e non riesce nemmeno a instillare il dubbio e il sospetto nello spettatore, non sorge la voglia di indagare e svelare il mistero. La regia non lascia trasparire emozioni, non arriva la suspense tanto cercata e nessun altro tipo di emozione. La telecamera è quasi indifferente a ciò che sta succedendo, e ne risulta un noir senza anima.

Le due protagoniste sono sia alleate che nemiche, reali e immaginate, e sia Polanski che lo sceneggiatore Assayas non sono nuovi a queste tematiche, avendo già in passato reso un’atmosfera misteriosa e intrigante in maniera convincente. In questo caso dovevano lavorare con una contrapposizione tra due donne, una situazione nuova per il regista, ma familiare allo sceneggiatore che negli ultimi suoi due film (Personal Shoper e Sils Maria) ha diretto protagoniste donne. Eva green interpreta bene il ruolo di un personaggio non ben definito, il suo sguardo distintivo lascia trasparire la natura misteriosa di Leila ma la rende anche molto distaccata. Emmanuelle Signer rappresenta sicuramente la natura stanca della scrittrice, peccato traspaia poco altro. Sono performance e forse personaggi dimenticabili, non suscitano emozioni e tanto meno empatia nello spettatore.

Quello che non so di lei
Quello che non so di lei - Immagine 208463
Quello che non so di lei - Immagine 208462
Quello che non so di lei - Immagine 208461
Quello che non so di lei - Immagine 208460
Quello che non so di lei - Immagine 208459
Quello che non so di lei - Immagine 208458
Quello che non so di lei - Immagine 208457
Quello che non so di lei - Immagine 208456
Quello che non so di lei - Immagine 208455
Quello che non so di lei - Immagine 208454

 

Il film, nei cinema dal 1 marzo, è uno di quei lavori senza arte ne' parte, ma può essere una visione interessante se ci si dimentica dei capolavori di Polanski. Il regista ha tenuto fede al romanzo quindi sarà sicuramente soddisfacente per chi l’ha letto, per gli altri consiglio di andare a vederlo senza aspettarsi il classico thriller ma piuttosto un noir un pò annebbiato. 

Quello che non so di lei

Quello che non so di lei Cover
  • Regia: Roman Polanski
  • Produzione: Belga Films Fund
  • Nazionalità: Francia, Belgio
  • Distributore: 01 Distribution
  • Sceneggiatura: Roman Polanski, Olivier Assayas
  • Genere: Drammatico, Thriller
  • Durata: 110 min.
  • Data di uscita: 1 Marzo 2018
  • Cast: Emmanuelle Seigner, Eva Green, Vincent Perez, Dominique Pinon, Brigitte Roüan, Noémie Lvovsky, Josée Dayan, Damien Bonnard, Saadia Bentaieb
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

The Walking Dead
The Walking Dead

Abbiamo visto in anteprima la 8x09

Empire
Solo: a Star Wars Story

6

Solo: a Star Wars Story

Scopriamo le origini di Han Solo!

Deadpool 2

1

Deadpool 2

Il mercenario chiacchierone torna sul grande schermo!

Avengers: Infinity War

16

Avengers: Infinity War

Il folle titano unisce tutto l'MCU!

Ghost Stories
Ghost Stories

Abbiamo incontrato il protagonista di Ghost Stories

Rampage - Furia Animale

4

Rampage - Furia Animale

The Rock e mostri giganti: accoppiata perfetta?