Recensione Obscure

Giuseppe SchirruDi Giuseppe Schirru (27 Settembre 2004)
Partendo da Derceto, passando per ville infestate o stazioni di polizia brulicanti di zombie e facendo una piccola tappa nella collina silente, i survival horror col tempo hanno dimostrato tanta fantasia nel ricreare valide ambientazioni quanto poca originalità nell'ambito del gameplay, da anni incapace di rinnovarsi significativamente ma solo in grado di apportare qualche affinamento e novità col contagocce. Le eccezioni che confermano la regola non mancano (Forbidden Siren, Sony), ma Obscure è il manifesto meno appariscente di questa tipologia di giochi, che cerca di riproporre la classica formula vincente proponendo uno scenario alternativo, tanto inusuale nel panorama videoludico quanto frequente in quello cinematografico.
Obscure - Immagine 1
Obscure - Immagine 2
L'idea sulle prime pare funzionare. Sulle note di Still Waiting dei Sum 41 la presentazione mostra spaccati tipici di vita scolastica - che poi la qualità stessa del filmato in fmv lasci a desiderare è un'altra storia – e l'accostamento alle commediole horror americane diventa quantomai telefonato. L'incipit migliora la situazione: a Kenny Matthews negli spogliatoi, dopo l'allenamento di pallacanestro, viene rubata una borsa. Per seguire il ladro si inoltra nei sotterranei di un caseggiato adiacente all'istituto, dove il giocatore prenderà il comando della situazione e altro non potrà fare che assistere in tempo reale all'ipotetica morte del personaggio. Ipotetica.

Da lì in poi quel che sostanzialmente differirà tra Obscure e i suoi illustri colleghi sarà la mancanza di solitudine. Sulle prime Obscure pare esaltare la collaborazione tra i vari personaggi (cinque in totale), in un gioco di squadra dove al comando di un teenager alla volta, verrete accompagnati da un altro direttamente switchabile e quindi controllabile tramite la semplice pressione di un tasto. Anzi, la possibilità è quella che un secondo player entri in gioco e controlli direttamente il partner, facendo muovere contemporaneamente i due personaggi su schermo senza la limitazione dello split screen. Geniale sulle prime, l'idea mostra alcune lacune identificabili nelle telecamere fisse dal quale spesso e volentieri fuoriesce il secondo player (indicato da una piccola icona), o nella blanda collaborazione tra i due personaggi, dove oltre a condividere armi, bevande curative o prendere a botte i nemici, ben poco è possibile fare. C'è un però: ognuno dei cinque personaggi ha caratteristiche proprie, ma soprattutto un'abilità speciale utile a seconda della situazione. Alla grande forza fisica e scatto di Kenny si contrappone la capacità di osservazione di Josh, l'abilità nel forzare serrature ed aprire lucchetti di Stan e così via. Inoltre, una volta morto un personaggio, si potrà continuare a giocare e il game over scatterà solo dopo il decesso di tutti e cinque i componenti dell'avventura.
Obscure - Immagine 5
Obscure - Immagine 6
Ragionevolmente parlando, il problema di Obscure risiede nella mancanza di tocchi di classe. Col senno di poi è facile puntare il dito sulle formule stantie dei gameplay dei vari Resident Evil, Silent Hill o Project Zero, ma è altrettanto facile notare come questi titoli dimostrino la capacità di incanalare il giocatore in un tunnel di terrore, capacità che invece viene a mancare in questo Obscure. Il prodotto Hydravision propone tutti i limiti che questa categoria ludica si porta dietro ormai da anni: sezioni di combattimento insapori (le armi sono anche in numero esiguo, ma questo non è sempre un male), enigmi banali, poca interattività col fondale e una longevità ridotta ai minimi termini.
12

Obscure

Disponibile per: Xbox , PC, PS2
Obscure Xbox Cover
  • Piattaforma: Xbox
  • Produzione: Microids
  • Sviluppo: Microids
  • Genere: Survival Horror
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Data di uscita: 6 Aprile 2004
Empire
The Assassination of Gianni Versace
The Assassination of Gianni Versace

Abbiamo visto in anteprima la prima puntata della serie TV

Bright

7

Bright

Ayer ci porta in una L.A. che unisce fantasy e moderno.

The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Empire
Lost Sphear

1

Lost Sphear

Tokyo RPG Factory ripropone la formula del jRpG anni '90.

Dragon Ball FighterZ

4

Dragon Ball FighterZ

True power knows no limit!

Nintendo LABO

27

Nintendo LABO

Nintendo stimola la nostra immaginazione

Dragon Ball FighterZ
Dragon Ball FighterZ

Galeotta fu la beta

Playerunknown's battlegrounds

6

Playerunknown's battlegrounds

Qualche ora in compagnia della versione Xbox One!