Recensione Madden NFL 2005

Francesco Menna Di Francesco Menna
Tutti sappiamo che il calcio è il re degli sport almeno qui in Italia. Una disciplina importante a livello mondiale che però nel paese più ricco del mondo, gli Stati Uniti, non ha mai attecchito completamente. Come tutti sanno lo sport più seguito in USA è ,infatti, il football americano, seguito dal basket e dal baseball. In altri continenti, Europa compresa, questo sport non ha mai attecchito, anche se appassionati ce ne sono, pur se in numero esiguo. In ogni caso, non temete, ne sappiamo abbastanza per poter giudicare questo Madden NFL 2005(M2005 da ora in poi NDR) senza problemi.

Il quarterback, questo sconosciuto
I termini tecnici del football americano sono molto simili a quelli della vela: se non li conosci, non ci capisci niente. Per cui, cercheremo di essere i più chiari possibile, cercando di spiegare di volta in volta i termini più ostici. M2005 si propone di simulare in tutto e per tutto il football americano, in tutte le sue sfumature. Ci troveremo quindi di fronte a svariate modalità di gioco, come le classiche “amichevole” e “torneo”, fino ad arrivare alla modalità carriera, che implica anche una parte manageriale non indifferente, con la compravendita di giocatori, la modifica dello stadio e persino la gestione dello stesso.
Madden NFL 2005 - Immagine 1
Madden NFL 2005 - Immagine 2
Madden NFL 2005 - Immagine 3
In più, potrete sbloccare numerosi extra andando avanti nel gioco e compiendo azioni degne di nota, come una buona azione offensiva o un sack del quarterback avversario(ovvero un placcaggio dello stesso, prima che riesca a lanciare la palla, facendo perdere alla squadra avversaria parecchie yard). Dal punto di vista della giocabilità, ci troviamo su livelli di eccellenza, sia nelle azioni di attacco, che in quelle di difesa, anche se queste ultime risultano decisamente più ostiche da portare a termine con successo. Una delle caratteristiche più importanti presenti nella serie di Madden, è l'elevatissimo numero di schemi e formazioni opzionabili, con tanto di finte per trarre in inganno l'avversario. Volete fingere di calciare il punto addizionale e tentare la conversione da due punti?Si può fare. Volete fingere il punt e invece tentare di chiudere il down? Si può fare anche questo. Ma questa è storia vecchia, queste possibilità c'erano già nei precedenti Madden. In più, potrete anche disegnare delle tattiche vostre e questo porta un livello superiore di realismo.

Scusa, qual è il tasto della giravolta?
Se Pro evolution Soccer è il capolavoro di giocabilità per il calcio, M2004 lo è per il football americano. Lo testimonia il fatto che ogni tasto e levetta ha una funzione precisa e fondamentale per avere successo nel gioco. Ogni comando è infatti indispensabile per compiere l'azione giusta al momento giusto. L'unico appunto che si può fare è che, in effetti, bisogna essere dei veri maghi, per poter padroneggiare perfettamente i comandi(che cambiano di parecchio se si è in attacco o in difesa). Ci vuole quindi molta pratica per incominciare ad ottenere risultati. In più, le azioni da compiere sono tantissime, sia prima, che dopo lo snap (la messa in gioco della palla). Potete quindi convertire una giocata di lancio a una giocata di passaggio breve, per cercare di guadagnare yards correndo, invece che lanciando e rischiando il fumble ( la perdita della palla in gioco, con conseguente tentativo della difesa avversaria di recuperarla e passare in attacco) o l'intercetto. A dire la verità, la tendenza al fumble è piuttosto marcata, ma questo dà un'ulteriore scarica di adrenalina per cercare di riguadagnare l'ovale. Per quanto riguarda lo Special team, praticamente nulla è cambiato, perché la gestione dei calci piazzati è più o meno la stessa degli altri capitoli di Madden. Il classico sistema dell'indicatore col triplo clic (partenza, determinazione della potenza e determinazione della precisione) è rimasto invariato.
Madden NFL 2005 - Immagine 6
Madden NFL 2005 - Immagine 4
Madden NFL 2005 - Immagine 10
Tecnicamente esemplare
Dal punto di vista squisitamente tecnico, M2005 non delude le aspettative che un titolo EA Sports deve, ormai obbligatoriamente, avere. Quindi, abbiamo la solita quintalata di licenze ufficiali, una grafica ineccepibile sia nella rappresentazione degli stadi che in quella dei giocatori, un sonoro che “acchiappa”(specialmente quando si placca, dà l'impressione di fare veramente male) e una longevità garantita dalle innumerevoli opzioni, tattiche e modalità presenti nel gioco. Un'ulteriore chicca è la rappresentazione delle condizioni atmosferiche e dei campi, davvero ben realizzati. Che piova o che nevichi, su sintetico o su erba, l'effetto grafico è sempre esemplare.
Ultima cosa: se siete proprio a digiuno di football americano, non illudetevi di impararlo giocando a Madden. Questo è un gioco complesso e fatto ad hoc per gente che conosce già le regole e le sfumature di questo sport. A rendere le cose difficili c'è anche l'assenza di localizzazione. Pensateci bene, prima di acquistarlo, se non siete già smaliziati col football. Se invece siete amanti di questo sport, fiondatevi a comprarlo.
8,5
Madden si migliora ogni anno, ad è normale che anche stavolta ci troviamo davanti al simulatore definitivo di football americano. In più, la modalità carriera è diventata incredibilmente completa(forse fin troppo), facendo diventare questo gioco un vero e proprio manageriale in tutto e per tutto. Anche dal punto di vista tecnico non c'è nulla da eccepire: grafica ottima, sonoro che ci trasporta nel vivo dell'azione e una giocabilità a livelli altissimi. L'unico appunto che si può fare è l'estrema complessità del gioco, in quanto la ricerca del realismo più sfrenato ha portato gli sviluppatori ad assegnare ad ogni pulsante del pad una funzione precisa da conoscere a menadito. In pratica, conoscere TUTTI i comandi è fondamentale per avere successo e non è facilissimo memorizzarli, anche perché cambiano moltissimo dall'attacco, alla difesa, allo Special team. Concludendo, Madden NFL 2005 è un gioco che tutti gli appassionati di football non dovrebbero farsi sfuggire. Aggiungete pure un voto al globale se appartenete a questa categoria. I profani di questo sport, invece, non credano di imparare le regole utilizzando questo prodotto. L'assenza di localizzazione (anche manualistica), è un ostacolo in più per chi vorrebbe avvicinarsi a questa disciplina sportiva, senza conoscerne assolutamente nulla, anche considerando che, anche nelle spiegazioni, è sottinteso che si conoscano alcuni termini tecnici come snap, field goal, o punt. Se credete che stiamo scrivendo in arabo, e non avete la curiosità di capire cosa significhino questi termini, allora spostate la vostra attenzione altrove.
voto grafica9
voto sonoro8,5
voto gameplay8,5
voto durata8,5
0 commenti
Sky TG24: guarda la diretta

Madden NFL 2005

Disponibile per: Xbox , PC
Madden NFL 2005 Xbox Cover
Empire
Star Trek Enterprise
Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
WWE 2K18

2

WWE 2K18

Il Wrestling Made in WWE, torna sulle nostre console!

NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

10

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!

South Park: Scontri Di-Retti

2

South Park: Scontri Di-Retti

L'universo di Trey Parker e Matt Stone ridiventa un videogioco. Ed è bellissimo.