Recensione James Bond 007: Blood Stone

Quando Bond da solo non basta.
Luca Gambino Di Luca Gambino
Videogiochi 2 - Cinema 0. Riposto definitivamente nel cassetto l'ultimo progetto cinematografico dedicato all'agente segreto per antonomasia, il mito di Bond rivive due volte, grazie ad Activision e ad un universo videoludico, pronti ad ospitare le fattezze elettroniche di Daniel Craig e soci. Ma se su Wii i giocatori hanno potuto accogliere a braccia aperte un remake veramente degno di nota, lo stesso purtroppo non si può dire per questa produzione dedicata alle console "maggiori". Bloodstone infatti tenta di proporre il classico intreccio misto tra spionaggio, azione e mistero che ha segnato il successo di tanti titoli nati sotto il fortunato cappello del brand James Bond. Come sempre le vicende di Mr. Bond, coadiuvato ancora una volta da M. (interpretata da Judi Dench), ci porteranno a spasso per il mondo nella continua ricerca dell'ennesimo mistero che questa volta ruota attorno ad un traffico internazionale di armi.
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 1
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 2
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 3
Quello proposto da Bizarre è un gameplay che poggia le basi sui classici dettami degli action/shooter in terza persona, dove si innestano di  tanto in tanto alcune sezioni di guida a cui Bizarre ha affidato il compito di “diversivo” per un gameplay altrimenti troppo monotono. Ovviamente il nostro agente segreto farò largo uso di armi da fuoco di varia natura e darà modo di lasciarsi ammirare anche nei corpo a corpo, grazie al quale potrà riuscire a stendere gli avversari di turno riuscendo a passare inosservato agli occhi dei nemici. Ogni avversario steso a mani nude caricherà una particolare barra che darà modo in talune occasione di rendere più semplici e “automatiche” le uccisioni con gli armi pesanti.

A tutto questo si vanno ad aggiungere i video realizzati con lo stesso motore del gioco, che scandiscono il retaggio narrativo dell'opera che possiamo definire senza troppi problemi come uno dei più scontati e banali associati all'agente dell'MI6. Affianco al nostro Bond troveremo anche la solita “Girl” le cui grazie sono questa volta associate a Joss Stone, cantante di rango internazionale che questa volta non firma solo la colonna sonora dell'intero gioco, ma presta anche le proprie fattezze per essere una vera e propria protagonista del gioco. La pochezza della trama e il suo lento evolversi nelle 6 ore di gioco del single player, si associa alla perfezione ad un gameplay povero, privo di spunti interessanti e il cui unico merito è quello di finire relativamente in fretta e senza richiedere un grosso sforzo da parte del giocatore per portarlo a termine.
Altro neo nella produzione è rappresentata dalla mancata traduzione di testi e voci. Spendere 70€ per un titolo di tale portata che non presenti nemmeno i sottotitoli in italiano è un calcio sui denti al giocatore e una mancanza di rispetto per i denari altrui. Altra voce in rosso è la realizzazione tecnica che svolge il compitino senza alcun impegno, presentando personaggi poco definiti e solo somiglianti alle controparti reali, texture da produzione di serie B, slavate e poco definite, e “villains” praticamente tutti identici tra di loro e particolarmente inclini a farsi massacrare da noi senza alcun ritegno.

A chiudere questo quadro di per sé già scoraggiante c'è una modalità multiplayer che, posto riusciate a trovare giocatori a sufficienza, non presenta niente di nuovo e che presenta invece diverse pecche nel poco che ha. Scarsa precisione nelle sparatorie, animazioni legnose e “laggose” (spesso continuerete a sparare ad un avversario già morto che si è semplicemente “dimenticato” l'animazione associata) e più in generale una mancanza di idee adatte, lo pongono decisamente indietro rispetto a produzioni più degne. In poche parole: lasciate perdere e dedicate le vostre attenzioni e risparmi a giochi che meritano veramente di essere giocati, il mercato ne è pieno.
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 4
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 5
James Bond 007: Blood Stone - Immagine 6
5
Se  è vero che i Bizarre lasceranno a breve l'industry video ludica, è veramente triste pensare che “Blood Stone” sia il loro lascito dopo aver dato alla storia titoli come Project Gotham e Metropolis Stret Racer. Un'occasione sprecata a cui si sommano le colpe di un publisher (Activision appunto) che dovrebbe avere un po' più di rispetto per TUTTI i giocatori (non solo quelli che comprano Call of Duty), sforzandosi quantomeno di tradurre almeno i testi dei propri giochi.
voto grafica5
voto sonoro4
voto gameplay5
voto durata5

James Bond 007: Blood Stone

Disponibile per: Xbox 360 , Nintendo DS, PC, PS3
James Bond 007: Blood Stone Xbox 360 Cover
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

The Walking Dead
The Walking Dead

Abbiamo visto in anteprima la 8x09

Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante verità

Empire
Hearthstone: Heroes of Warcraft
Hearthstone: Heroes of Warcraft

Nuova espansione, nuove carte da giocare

Masters of Anima
Masters of Anima

Salva la cheerleader, salva il mondo

God Of War (PS4)

17

God Of War (PS4)

Kratos come non lo avete mai visto!

Titan Quest
Titan Quest

Un vecchio mito su PC ritorna su console next gen

Extinction
Extinction

Un Attack on Titan in salsa occidentale? Non proprio..