Recensione Io Prima di Te

L'amore ai tempi di Jojo Mayes
Elisa Giudici Di Elisa Giudici
Nonostante i risultati deludenti al botteghino statunitense, non si può davvero chiedere alle estimatrici del genere romantico di mancare l'appuntamento con Io Prima Di Te, esempio unico di cinema dei sentimenti in questa estate in cui, ad essere obiettivi, anche i blockbuster dedicati all'altra metà del cielo hanno fatto flop.

Che Warner Bros. non abbia raccolto ciò che si aspettava dall'adattamento del best seller di Jojo Mayes è evidente e questa cattiva perfomance probabilmente metterà una pietra tombale al genere, in attesa che qualcuno con davvero qualcosa di nuovo da dire abbia voglia di tornare a cimentarsi con il melodrammatico, al di fuori del circuito festivaliero e autoriale dove gode di ottima salute.

La vera notizia è che Me Before You si dimostra debole soprattutto per colpe ereditate dalla trama originale del libro, a cui anzi mette una pezza in più di un'occasione. Jojo Mayes, erede spirituale di Nicholas Sparks, ha un solo obiettivo: puntare ai dotti lacrimali delle sue lettrici. Nel caso del suo più celebre best seller non si risparmia davvero nessun mezzo pur di ottenere il risultato.
La storia è quella di Louisa Clark, ragazza della provincia inglese alla disperata ricerca di un impiego per sostentare la famiglia proletaria in difficoltà. Finirà per accettare il posto come assistente sanitaria di un giovane, aitante e ricco banchiere, Will Traynor.
L'estrazione sociale dei due non potrebbe essere più diversa e probabilmente non si sarebbero neppure mai incontrati se lui non fosse paralizzato dal collo in giù, deciso a porre fine a una vita che non è più tale per una persona dinamica come lui, ma persuaso a dare ai genitori quella finestra di tempo di 6 mesi che ha promesso loro per provare a fargli cambiare idea.

Riuscirà l'estrosa e frizzante Lou a persuadere Will a non percorrere la via dell'eutanasia o sarà invece lui a cambiare lei, tentando di svegliarla dal torpore e dalla mancanza di aspirazione in cui si lascia cadere? La lunga strada verso la risposta sarà ovviamente lastricata di lucciconi, per un film che non ha difficoltà a commuovere il pubblico.

Anche in fase di casting l'impegno messo è ben più di quanto ci siamo abituati ad assistere ultimamente, con la star di Game Of Thrones Emilia Clarke che si affida quasi interamente alle proprie sopracciglia per esprimere le proprie emozioni, finendo costantemente sopra le righe, mentre il bello di Hunger Games Sam Caflin se la cava ben più agilmente, anche se entrambi sono messi in ombra dal cast di contorno, in cui appaiono Charles Dance (altro arrivo da Game of Thrones) e Brendan Coyle (Downton Abbey).

Peccato davvero che, raggiunta la sufficienza scarsa, la regista Thea Sharrock non tenti di spingersi un po' più in là, lasciandosi guidare dalla visione un po' bigotta della Moyes divenuta anche sceneggiatrice di se stessa. Forse il flop al botteghino si spiega proprio così: ragazze e donne sono stanche di sentirsi dire cosa devono fare dai loro uomini e non ne vogliono più sapere di questo paternalismo, nemmeno se ammantato da dramma sentimentale.

Io Prima di Te

Io Prima di Te Cover
  • Titolo Originale: Me Before You
  • Regia: Thea Sharrock
  • Produzione: New Line Cinema, Metro-Goldwyn-Mayer (MGM)
  • Nazionalità: USA
  • Distributore: Warner Bros.
  • Sceneggiatura: Michael H. Weber, Scott Neustadter, Jojo Moyes
  • Genere: Sentimentale, Drammatico
  • Data di uscita: 1 Settembre 2016
  • Cast: Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance, Matthew Lewis, Vanessa Kirby, Janet McTeer
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Benvenuti al Lynch Park!

Sense8

1

Sense8

I Sense8 sono tornati

Girlboss

1

Girlboss

Storia di una donna di successo

Il Trono di Spade
Il Trono di Spade

Il cofanetto Blu-Ray della sesta stagione

13 Reasons Why

1

13 Reasons Why

Alla fine, tutto è importante...

Empire
Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar

5

Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar

Jack Sparrow ritorna a solcare i mari pirateschi Disney

47 Metri

3

47 Metri

Mettiamo alla prova le nostre paure!

King Arthur - Il Potere della Spada

5

King Arthur - Il Potere della Spada

Ritchie ci racconta una versione estremamente moderna di Re Artù

Alien: Covenant

8

Alien: Covenant

Nello spazio nessuno può sentirti urlare

Assassin's Creed

2

Assassin's Creed

Quattro chiacchiere con il regista di Assassin's Creed