Recensione Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection

Non c'è pace per il mondo di Gameindustry
Tommaso Alisonno Di Tommaso Alisonno
Non c'è pace per il mondo di Gameindustry: nonostante le quattro CPU (Console Patron Unit) Neptune, Vert, Noire e Blanc abbiano raggiunto una sorta di tregua, vedono rapidamente sparire i loro “Share”, ossia l'affetto dei loro fedeli. Il motivo è l'avvento di un gruppo di Idol chiamato 48MOB che ha canalizzato l'attenzione di tutta la popolazione dei 4 mondi: l'unico modo per recuperare le proprie quote è quello di sfidare le MOB48 sul loro stesso palco, diventando Idol. E qui entra in campo il giocatore, chiamato ad interpretare il “Producer” di una delle quattro ragazze - sebbene in seguito sia possibile formare un duetto o un trio.
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 1
Accetteremo l'offerta delle CPU? (...beh...)
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection è uno spin-off a tema “Idol” del JRPG di IdeaFactory e Compile Heart, e certamente non può essere considerato a sua volta un gioco di ruolo. non è però neppure un gioco di ritmo: è piuttosto assimilabile ad un ibrido tra un gestionale e un date-game (genere estremamente “nipponico”), in cui l'elemento musicale viene spesso messo a margine. Lo scopo sarà quello di aiutare la ragazza scelta (o il gruppo) ad incrementare i suoi Share “addestrandola” nella nobile arte dell'Idol.
Il gioco è uno spin-off a tema “Idol” del JRPG di IdeaFactory e Compile Heart

Di fatto, questo si esplica nel decidere giorno per giorno a quali attività dedicarsi, tra lezioni di canto o di ballo, eventi pubblicitari, incisioni di dischi o pubbliche relazioni con le altre Idol. Le varie attività permetteranno di incrementare le stat della ragazza (canto, ritmo, espressione, conoscenza, confidenza), le quali andranno poi ad influenzare la resa sul palco, di cui parleremo tra un attimo. Se per queste stat la progressione è tutta in aumento, particolarmente importanti sono le uniche due il cui valore è variabile: lo Stress, che va tenuto basso per evitare il game-over, e il Guts, che invece va tenuto elevato per avere accesso a particolari eventi - tra cui i concerti.

Come accennato, HNPP non è un rhythm-game: quando finalmente arriverete al concerto, infatti, le ragazze balleranno e canteranno in assoluta indipendenza, lasciando al giocatore il compito di gestire la parte di preparazione e di “regia” dell'evento. Questo significa che prima dell'evento sceglieremo la musica, gli effetti speciali, il palcoscenico, la posizione su di esso e gli abiti delle ragazze; quando poi iniziano le danze, tutto quello che dovremo fare sarà cambiare le inquadrature e attivare gli effetti selezionati, cercando in questo modo di far salire l'apprezzamento del pubblico.
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 2
Ecco le ragazze in modalità HDD
Graficamente il gioco è piuttosto semplice: fatta eccezione per il concerto, tutte le schermate di dialogo e di menù sono bidimensionali, e sebbene lo stile (già noto) per i portrait e i fondali sia veramente molto gradevole, così come la risoluzione e il dettaglio, è anche vero che le animazioni si limitano al movimento delle labbra e pochi altri particolari. Durante il concerto, si ha un po' l'effetto opposto: animazioni molto ben fatte e varie, su modelli che però sono piuttosto semplificati - soprattutto i palchi sono ambienti abbastanza poveri, in cui solo gli effetti speciali risollevano il giudizio.

Per quanto concerne il sonoro, fortunatamente (trattandosi di un titolo a sfondo musicale) la qualità generale sale: tutte i brani sono ottimamente realizzati, a partire da quelli dei menù e degli eventi di dialogo, fino ovviamente ai pezzi da concerto, ciascuno dei quali può essere cantato dalle 4 Idol singolarmente o in gruppo - alcuni specifici pezzi anche trasformando le ragazze nella loro forma “adulta”. Ottimi anche i doppiaggi, disponibili in Inglese e Giapponese - i testi di gioco sono esclusivamente in Inglese. Purtroppo però c'è da dire che i brani da concerto sono solamente 5, il ché limita indubbiamente la varietà.
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 3
Neptunia ci accoglie nel suo santuario
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 4
Il risultato degli studi e dell'allenamento di Noire
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 5
Si aprano le danze
D'altronde, il concept è strutturato in maniera tale che il concerto sia un'attività piuttosto occasionale nell'esperienza di gioco: è vero che tutto ruota in previsione di quello - lezioni, ricerca dei fan, riduzione dello stress, ottenimento degli Share - ma è anche vero che dall'inizio della vostra carriera fino ai titoli di coda ne giocherete meno di una decina. Quello che di fatto “riempie” la vicenda sono i numerosi dialoghi e i vari eventi che vi capitano tra capo e collo: capiterà infatti spessissimo di affrontare giornate di gioco in cui non avrete la possibilità di scegliere l'attività da svolgere ma in cui “subirete” i siparietti.
Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection - Immagine 9
Posizioniamo la ragazza in questo palco dal sapore molto 8-Bit
Infine, è possibile portare a termine una Run - ossia portare la Idol scelta in testa alla classifica degli Share - e giungere ai titoli di coda in circa 5-6 ore complessive di gioco. Ovviamente poi avrete altre 3 Idol con cui cimentarvi, oltre alla possibilità di fare il duetto e il trio, senza dimenticare che ciascuna storia ha finali multipli. In sostanza, è innegabile che Hyperdimension Neptunia Producing Perfection sia un gioco particolarmente di nicchia: se è vero che in Giappone i Date-Game (perché alla fin fine questo è, seppur a tema musicale) hanno una vasta diffusione, è pur vero che dalle nostre parti il mercato tende a prediligere un approccio più dinamico. Se però trovaste accattivante l'idea di calarvi nei panni di un talent-scout per Idol, potreste trovarlo simpatico e rilassante - in caso contrario, lasciate perdere...
6
L'idea di base trasformare le protagoniste di Hyperdimension Neptunia in Idol non è affatto malvagia, visto che lo stile del titolo Idea Factory e Compile Heart si sposa egregiamente con il concept, ma la decisione di proporre un'esperienza di gioco da Date-Game in cui all'atto pratico il giocatore si ritrova a fare “solo” il talent-scout e il regista lascia per lo meno perplessi noi Occidentali. Indubbiamente un titolo simile ha in Giappone una sua specifica fetta di mercato, ma da noi risulta estremamente di nicchia: a monte di questo discorso, comunque, siamo al cospetto di un lavoro gradevole e rilassante che non mancherà di soddisfare chi in effetti non disdegna il genere.
voto grafica6
voto sonoro8
voto gameplay5,5
voto durata6,5

Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection

Hyperdimension Neptunia: Producing Perfection PS Vita Cover
  • Piattaforma: PS Vita
  • Produzione: NIS America
  • Sviluppo: Compile Heart
  • Genere: JRPG
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: 5 Giugno 2014
Empire
The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Empire
Far Cry 5

1

Far Cry 5

Siamo tornati in Montana!

Resident Evil Revelations 2

3

Resident Evil Revelations 2

L'orrore sbarca in forma portatile!

Linea Sparco Gaming
Linea Sparco Gaming

Nella splendida cornice del Monza Rally Show, Sparco Gaming ha presentato la nuova seduta da gioco per il 2018

Steep

1

Steep

Le Olimpiadi coreane in questo nuovo DLC!

Kingdom Come: Deliverance
Kingdom Come: Deliverance

Abbiamo fatto un salto nel medioevo!