Recensione Galactic Taz Ball

Il simpaticissimo Taz arriva come un tornado sul Nintendo Ds.
Paolo Mulas Di Paolo Mulas
Tra i personaggi più amati dai bambini e dai bambini “cresciuti”, un posto d'onore spetta certamente ai Looney Tunes, folli e divertentissimi protagonisti da circa settanta anni di cartoni animati, film, fumetti e naturalmente anche videogiochi. Dopo esser fuggito dallo zoo di Yosemite Sam in Taz Wanted (multipiattaforma 2002), questa volta Taz, il simpaticissimo diavolo della Tasmania, dovrà fronteggiare una minaccia ben più grande. Marvin il marziano ha lanciato la sua (ennesima) offensiva verso la Terra, ed ha deciso di “arredare” Marte con porzioni del nostro pianeta; solo Taz ed il suo tornado potranno fermarlo!

Come la maggior parte dei titoli su licenza che imperversano sul Nintendo Ds, anche in questo caso ci troviamo dinanzi ad un platform 3D seppur piuttosto atipico; sia perché “interrotto” regolarmente da sezioni puzzle bidimensionali, e sia per il sistema di controllo.  La “Ball” presente nel nome del gioco è (presumibilmente) riferita alla sfera che farà bella mostra di sé sullo schermo tattile della console, e sulla quale dovremo agire con il pennino per muovere il nostro personaggio.
Galactic Taz Ball - Immagine 1
Nelle fasi puzzle l'azione sarà visualizzata nello schermo inferiore.
Galactic Taz Ball - Immagine 2
Agendo con il pennino sulla sfera avremo modo di muovere Taz.
Galactic Taz Ball - Immagine 3
I livelli peccano di scarsa varietà.
Un'idea sì innovativa, ma che purtroppo si rivela piuttosto deludente; in alcuni passaggi sarà divertente strofinare velocemente il pennino sulla sfera per poter attivare la funzione tornado di Taz, ma in molte altre situazioni, soprattutto in presenza di piattaforme mobili, o in generale dove viene richiesta maggiore precisione, le cadute nel vuoto e le morti accidentali si ripeteranno piuttosto di frequente. Questi errori strutturali vengono in parte compensati da un livello di difficoltà piuttosto bassa (con tanti check point nascosti) che non dovrebbe frustrare nemmeno i giocatori più giovani.
Taz Galactic Ball convince poco anche per quel che riguarda la conformazione dei livelli, dove la varietà è a tratti solo nominale (tundra, foresta, deserto ed altri ancora), e dove purtroppo ci si pareranno contro sempre le stesse (limitatissime) tipologie di nemici che potranno essere eliminati con i due soli attacchi a disposizione di Taz.

Leggermente migliore il discorso delle fasi puzzle; anche in questo caso il sistema di controllo risulta atipico ma meglio implementato rispetto alla “sfera”. In questo caso l'azione sarà visualizzata nello schermo tattile, e per far avanzare il diavolo della Tasmania dovremo interagire con tempismo attivando vari congegni; da un ventilatore che ci soffierà dall'altra parte dello schermo, passando per una molla in grado di farci balzare verso le piattaforme più elevate. Abbastanza divertenti gli scontri con i boss (quasi sempre giganteschi robot manovrati da Marvin), che perlomeno richiederanno un pizzico di strategia per essere sconfitti. Seppur sostenuto da un ritmo piuttosto elevato, ed infarcito di oggetti da recuperare, sotto il profilo ludico il gioco Warner Bros. non riesce a convincere, soprattutto per la limitatezza e scarsa varietà di situazioni offerte.

Anche tecnicamente era lecito attendersi qualcosa di più: le fasi platform sono totalmente in tre dimensioni, ma risultano povere in termini di complessità poligonale e di dettagli, mentre il sonoro a parte il frizzante brano principale, potrebbe risultare ben presto ripetitivo soprattutto per i continui “grugniti” di Taz. Galactic Taz Ball è un titolo piuttosto modesto che prova a celare dietro la simpatia del protagonista,  una giocabilità, che pur mostrando alcuni spunti innovativi, risulta però limitata e priva di grandi attrattive, soprattutto per i giocatori più esigenti.
Galactic Taz Ball - Immagine 4
Ogni tanto avremo modo di assistere a qualche simpatico filmato.
Galactic Taz Ball - Immagine 5
Graficamente il titolo appare piuttosto scarno.
Galactic Taz Ball - Immagine 6
Marvin ha lanciato per l'ennesima volta un'offensiva contro la Terra.
5
Nella infinita lista di titoli su licenza che imperversano sul Nintendo Ds, trova ora il suo spazio anche il diavolo della Tasmania con Galactic Taz Ball. Gli spunti innovativi (riferiti principalmente al sistema di controllo) purtroppo non convincono, ed il gioco cerca di aggrapparsi all'indiscutibile simpatia del protagonista per colmare una giocabilità piuttosto limitata e priva di grandi attrative.
voto grafica5,5
voto sonoro5,5
voto gameplay5
voto durata5,5

Galactic Taz Ball

Galactic Taz Ball Nintendo DS Cover
Empire
The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Empire
Far Cry 5

1

Far Cry 5

Siamo tornati in Montana!

Resident Evil Revelations 2

3

Resident Evil Revelations 2

L'orrore sbarca in forma portatile!

Linea Sparco Gaming
Linea Sparco Gaming

Nella splendida cornice del Monza Rally Show, Sparco Gaming ha presentato la nuova seduta da gioco per il 2018

Steep

1

Steep

Le Olimpiadi coreane in questo nuovo DLC!

Kingdom Come: Deliverance
Kingdom Come: Deliverance

Abbiamo fatto un salto nel medioevo!