Recensione Ecks V Sever

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (24 Febbraio 2002)
Non capita tutti i giorni che un videogioco diventi più famoso del film al quale è ispirato… anzi, molto spesso pellicole di grande successo danno vita ad operazioni commerciali videoludiche che mirano a vendere un alto numero di copie solo grazie all'acquisizione delle licenze ufficiali più famose ma che, alla prova dei fatti, offrono in concreto ben poca cosa. Ecks vs. Sever elude sistematicamente ognuna delle regole sopraccitate: innanzitutto, non sfrutta un successo cinematografico in quanto il lungometraggio omonimo - dalle alte potenzialità, visto l'ingente budget stanziato per attori ed effetti speciali - non ha ancora visto la luce nelle sale e se ne prevede l'uscita solo per il periodo estivo
Ecks V Sever - Immagine 1
Ecco il fucile da cecchino in azione! Quei soldati sono veramente resistenti!
In secondo luogo Crawfish, team anglosassone a cui è stato affidato lo sviluppo del titolo - e già conosciuto in territorio Game Boy Advance per titoli come Rainbow Six e Street Fighter Alpha - ha optato per un esperimento coraggioso, rendendo Ecks vs. Sever uno sparatutto in prima persona, sulla falsariga dell'intramontabile Doom, e conseguendo significativi risultati in un genere che, sulla neonata console Nintendo, sta ancora muovendo i suoi primi passi
ESISTONO SOLO ASSASSINI E VITTIME
Data la mancanza del relativo lungometraggio a fornire elementi più precisi sulla vicenda ruotante intorno ai personaggi di Ecks vs. Sever, vediamo di accontentarci delle scarne informazioni rilasciate col contagocce dal gioco prima e durante l'incedere dell'azione. Ecks e Sever sono due individui tanto diversi e diametralmente opposti... quanto accomunati da particolari elementi, primo fra tutti quello di essere due persone straordinare e fuori dal comune, ma dalle vite distrutte
Jonathan Ecks, ex agente dell'FBI, è uomo dal passato costellato da mille sfaccettature e dal futuro quanto mai evanescente. Laureatosi a soli diciott'anni e a pieni voti presso la facoltà di Psicologia Criminale, il giovane Ecks stava bruciando in rapida successione le tappe di una carriera fra l'ordine e la giustizia dalla straordinaria luminosità: in poco tempo promosso fra le truppe scelte della SWAT e capace di venire magistralmente a capo di ben tre casi definiti dallo stesso FBI "irrisolvibili", tanto da conseguire fama e prestigio apparentemente inarrestabili. La vita di Ecks venne però sconvolta da un triste episodio che, volente o nolente, ogni agente FBI deve mettere in conto sin dal momento della propria assunzione: una bomba destinata a lui stesso provocò la violenta morte della moglie e del figlio e l'incontrastabile rimorso gettò il brillante agente di un tempo nell'apatia e nella depressione più incontrollabile… tanto da essere ricoverato per pericolosi sbalzi emotivi e congedato anticipatamente per evidenti problemi di salute
0 commenti

Ecks V Sever

Ecks V Sever Game Boy Cover
Empire
Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante verità

X-Files
X-Files

Al via l'undicesima stagione

The Assassination of Gianni Versace
The Assassination of Gianni Versace

Abbiamo visto in anteprima la prima puntata della serie TV

Bright

8

Bright

Ayer ci porta in una L.A. che unisce fantasy e moderno.

The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

Empire
Fe (Videogioco)
Fe (Videogioco)

Azione e sentimento contro il freddo metallo

Bayonetta 2

2

Bayonetta 2

Bayonetta e Bayonetta 2 sbarcano su Nintendo Switch!

Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall
Sid Meier's Civilization VI: Rise and Fall

Le opportunità si moltiplicano mentre vengono colte

Kingdom Come: Deliverance

21

Kingdom Come: Deliverance

La difficile vita di un uomo qualunque nel Medioevo

Dragon Quest Builders

3

Dragon Quest Builders

Cosa succede quando il titolo Mojang incontra un brand come Dragon Quest?