Recensione Doctor Strange

Il Dottore ci accompagna nelle sue mille dimensioni!
Roberto Vicario Di Roberto Vicario
Guardiani della Galassia, Ant-Man e ora questo Doctor Strange. Una cosa ormai l'abbiamo capita: all'interno dell'universo Marvel c'è molto più coraggio e voglia di osare con i personaggi secondari.
Il nuovo film di Scott Derrickson è infatti il perfetto esempio di un prodotto in linea con quello che è oggi l'universo cinematografico Marvel, ma che allo stesso tempo prova ad offrire qualcosa di più estremo e particolare.
Doctor Strange
Doctor Strange - Immagine 195412
Doctor Strange - Immagine 195411
Doctor Strange - Immagine 195410
Doctor Strange - Immagine 195409
Doctor Strange - Immagine 195408
Doctor Strange - Immagine 195407
Doctor Strange - Immagine 195406
Doctor Strange - Immagine 195405
Doctor Strange - Immagine 195404
Doctor Strange - Immagine 195403

La genesi dello stregone supremo

Doctor Strange rimane nei canoni proprio perché è a tutti gli effetti una origin story fatta e finita. Stephen Strange (Benedict Cumberbatch) è un formidabile neurochirurgo che, a seguito di un incidente stradale, perde la possibilità di operare per dei danni irreparabili alle mani. In preda allo sconforto, e assolutamente non in grado di gestire un ego spropositato ed estremamente arrogante, decide di affidarsi alle arti mistiche, seguendo gli insegnamenti dell'Antico (Tilda Swinton). Qui scoprirà che il mondo non è solo quello che ha imparato a conoscere con i suoi occhi, ma è composto da un multiverso infinito, e allo stesso tempo molto pericoloso.

Un film non facile quello di Strange, per diversi motivi. La bravura di Derrickson è stata quella di utilizzare gli effetti speciali in maniera perfetta, nonché tra i migliori visti in questi ultimi anni. C'è un po di tutto all'interno di questo film, da Matrix ad Inception, passando addirittura per le opere di Esher. Tutto è velocissimo, intricato, gestito su più di una dimensione contemporaneamente. In tutto questo però, c'è una lucidità invidiabile. Non si perde mai il focus dell'azione, i dialoghi sono presenti e anche nei momenti più drammatici, c'è sempre quel pizzico di “comicità marveliana” che stempera, senza però dare mai fastidio. Le scene d'azione godono di buone coreografie e per una volta - caso piuttosto raro - abbiamo un villain davvero all'altezza della situazione, anzi facciamo due. Oltre a Dormammu, ben figura anche il suo araldo Kaecilius, interpretato dal bravo Mads Mikkelsen.
A colpire è però quel mostro (in senso buono, ovviamente!) di Benedict Cumberbatch. Un po come per il Tony Stark di Robert Downey Junior, la sensazione è che questo sia il suo personaggio, e nessun altro avrebbe potuto interpretarlo meglio di lui. Il suo Dottore ruba la scena e, anche a fronte di dialoghi che nella fase iniziale non brillano certo per originalità, regge palesemente sulle sue larghe spalle tutta la struttura filmica della pellicola.

Bravi tutti comunque, nessuno fuori ruolo e poco credibile, persino una pelata Tilda Swinton nei panni dell'Antico di origini celtiche. A spiccare, oltre al magnetismo di Cumberbatch, è anche la chimica che si instaura tra lui e Wong (Benedict Wong); un'alchimia incredibile e che speriamo venga ampliata e sviluppata in un probabile secondo capitolo della saga.

A fronte quindi di una origin story che non si discosta per modalità e ritmi da quanto già in passato ci ha offerto l'UCM, troviamo un film con un buon ritmo, un valido cattivo e una serie di scelte ardite, ma vincenti in fatto di effetti speciali. Da non dimenticare poi la colonna sonora del sempre bravo Michael Giacchino che accompagna in maniera delicata, senza mai sovrastare, le azioni principali.

Doctor Strange è un vero e proprio trip. Una dose di LSD probabilmente sortirebbe meno allucinazioni e viaggi mentali, di quanto ci offre il film in circa un'ora e quaranta di spettacolo. Cento minuti di puro intrattenimento, di quello fatto bene e che viene ricordato per diversi giorni una volta usciti dalla sala.
Doctor Strange - Immagine 4
Doctor Strange - Immagine 2
Doctor Strange - Immagine 3
Non solo possiamo affermare che l'UCM va ormai con il pilota automatico, ma Feige e soci hanno trovato una quadratura del cerchio nell'introduzione di nuovi personaggi, magari meno conosciuti al grande pubblico, che ora godono di piena visibilità. I Guardiani della Galassia, Ant-Man, Pantera Nera e ora il Doctor Strange, sono qui a dimostrarvelo. La certezza è che da qui in avanti ci sarà probabilmente solo da divertisi…anche in virtù delle due scene post credit che vi troverete a visionare una volta esaurito la proiezione. Non andate via!

Psichedelico, adrenalinico e pieno di geniali intuizioni visive. Doctor Strange a fronte di una origin story senza particolari spunti innovativi, offre un'esperienza audio visiva assolutamente mai vista nei quattoridici precedenti film dei Marvel Studios. A questo si aggiunge un casting convincente e una serie di momenti che difficilmente i vostri occhi dimenticheranno. Il Dottore, complice anche "l'ingombranza" di Cumberbatch, è entrato nell'UCM dalla porta principale...ed è qui per rimanerci.

Doctor Strange

Doctor Strange Cover
  • Regia: Scott Derrickson
  • Produzione: Marvel Studios
  • Nazionalità: USA
  • Distributore: Walt Disney Pictures
  • Sceneggiatura: Jon Spaihts, Joshua Oppenheimer, Thomas Dean Donnelly
  • Genere: Azione, Fantasy, Avventura
  • Data di uscita: 26 Ottobre 2016
  • Cast: Rachel McAdams, Benedict Cumberbatch, Tilda Swinton, Mads Mikkelsen, Chiwetel Ejiofor, Michael Stuhlbarg
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Benvenuti al Lynch Park!

Sense8

1

Sense8

I Sense8 sono tornati

Girlboss

1

Girlboss

Storia di una donna di successo

Il Trono di Spade
Il Trono di Spade

Il cofanetto Blu-Ray della sesta stagione

13 Reasons Why

1

13 Reasons Why

Alla fine, tutto è importante...

Empire
Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar

5

Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar

Jack Sparrow ritorna a solcare i mari pirateschi Disney

47 Metri

3

47 Metri

Mettiamo alla prova le nostre paure!

King Arthur - Il Potere della Spada

5

King Arthur - Il Potere della Spada

Ritchie ci racconta una versione estremamente moderna di Re Artù

Alien: Covenant

8

Alien: Covenant

Nello spazio nessuno può sentirti urlare

Assassin's Creed

2

Assassin's Creed

Quattro chiacchiere con il regista di Assassin's Creed