Recensione Bioshock: The Collection

Luca Gambino Di Luca Gambino
La situazione tipo è questa: vi trovate ad una festa/cena/ con amici che non conoscete e alla domanda “Cosa fai nella vita?”, inizia il panico. Perché alla risposta “Mi occupo di videogames” la reazione è sempre la stessa: “Ah, programmi giochi?” (si: programmi…vabbè). Quindi ci si arma di pazienza e si spiega che in realtà si scrive di videogames, a volte con un certo imbarazzo. “Ah, ma quindi giochi con i giochini tutto il giorno?! Bella vita!”. E lì scatta la violenza.

Perché passi che nell'anno del signore 2016 si associ ancora il nostro lavoro al puro fancazzismo, ma anche chiamarli “giochini”, no. E allora ci si lancia sempre in crociate per difendere il valore sociale, culturale e artistico dei videogames, impegnandosi sul calcare la mano sulla qualità delle storie raccontate, dei messaggi profondi e di spessore.
Bioshock: The Collection - Immagine 2
E viene sempre fuori il nome di Bioshock. Sempre.

Perché se si esclude il secondo episodio, che appartiene più alla sfera commerciale, il primo e il terzo capitolo della saga sono delle vere perle videoludiche che meritano di essere recuperate nel caso non foste in grado di intendere e di volere all'epoca dell'uscita.

Ma anche se avete seguito la saga nel corso del tempo, vale la pena recuperare e rigiocare questi gioielli perché 2K ha fatto davvero un ottimo lavoro in termini di remaster, donando soprattutto al primo Bioshock un impatto grafico decisamente al passo con i tempi, rendendolo attuale e piacevole per gli occhi grazie ai 1080p e ai 60 frame al secondo. Anche Infinite, per quanto sia sicuramente quello che meno sente il peso degli anni, ha ricevuto in dote la stessa qualità delle texture utilizzate per la sua uscita su PC.

Inoltre, all'interno della collezione esiste anche una traccia “I commenti del regista” che vi racconta i momenti topici dello sviluppo e spiega le scelte di design e racconta dei vari agganci, soprattutto del primo capitolo, con la corrente filosofica dell'oggettivismo. Insomma, dei veri e propri appuntamenti irrinunciabili per tutti i fan della saga e sicuramente un elemento di grande interesse anche per i neofiti o per chi vuole capire come vengono realizzati alcuni giochi in epoca moderna.

Insomma, mettetela come volete, ma Bioshock The Collection è una collezione che deve per forza di cose far parte della vostra eredità videoludica, e se siete tra quelli che a suo tempo avevano acquistato le versioni PC di tutti e tre i giochi, riceveranno gratuitamente gli add on per le texture e grafica riviste e corrette.

Se volete le recensioni complete dei tre singoli episodi, eccoli qui: Bioshock, Bioshock 2, Bioshock Infinite
Bioshock: The Collection - Immagine 3
9,5
Ora non avete più scuse. Se siete giocatori della prima ora del capolavoro di Levine, potete recuperarlo in edizione HD e con il commento del regista. Se siete invece tra i pochi che non hanno mai avuto a che fare con questa meravigliosa saga, avete la possibilità di farvi abbracciare dalle profondità di Rapture e innalzarvi verso Colombia. Non perdetevi un pezzo di storia videoludica

Bioshock: The Collection

Disponibile per: Xbox One , PC, PS4
Bioshock: The Collection Xbox One Cover
  • Piattaforma: Xbox One
  • Produzione: 2K Games
  • Sviluppo: Irrational Games
  • Genere: FPS
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Data di uscita: 16 Settembre 2016
Empire
Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Castlevania
Castlevania

Un'icona del gaming sbarca su Netflix. Sarà vera gloria?

I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Benvenuti al Lynch Park!

Empire
Uncharted: L'Eredità Perduta

1

Uncharted: L'Eredità Perduta

Le quote rosa di Naughty Dog

Agents of Mayhem

1

Agents of Mayhem

Dodici personaggi in cerca d'autore

Sine Mora EX
Sine Mora EX

Sine Mora debutta sulla current gen!

ASUS ROG G752VSK
ASUS ROG G752VSK

Portatile competitivo per aspettative superlative

Life is Strange: Before the Storm
Life is Strange: Before the Storm

Life is Strange: Before the Storm è il prequel della saga dedicato al personaggio di Chloe.