Le microtransazioni? Colpa dei prezzi dei giochi troppo bassi

Parole e musica di Evan Wingren

Di Fabrizio Cirillo (21 Novembre 2017 - 13:20)
Le microtransazioni? Colpa dei prezzi dei giochi troppo bassi

Colpa delle major ingorde e della corsa al guadagno facile? Tutte fandonie secondo l'analista di mercato Evan Wingren di KeyBanc Capital Markets. Per Wingren la colpa dell'esistenza delle microtransazioni sarebbe da ricercare -udite, udite - nei prezzo dei videogiochi, troppo basi per essere sostenuti senza comportare un danno alle case che li realizzano.

La sparata sarebbe addirittura supportata da un'analisi a dir poco ridicola, basata sul concetto di costo orario applicato ad un sistema di intrattenimento troppo specifico per essere inquadrato in un contesto come quello seguente. Per Wingren, infatti, il costo orario dei videogiochi sarebbe molto più basso rispetto al noleggio di un film o per la televisione e si attesterebbe, conti alla mano, a 40 centesimi per ora di gioco contro i 60 e gli 80 centesimi della concorrenza. Ora qualcuno spieghi a quest'uomo che la concorrenza selezionata è in realtà una non concorrenza.

Empire
Empire
Star Wars: Gli Ultimi Jedi

28

Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Si torna nella galassia lontana, lontana!

Assassinio sull'Orient Express
Assassinio sull'Orient Express

Il ritorno di un grande classico!

Flatliners - Linea Mortale

6

Flatliners - Linea Mortale

La ricerca di una risposta alla vita dopo la morte

Justice League
Justice League

La Lega della giustizia arriva al cinema!

Geostorm
Geostorm

Allerta Meteo Massima!