I videogiochi violenti non stimolano l'aggressività

Una ricerca dimostra il risultato anche a lungo termine

Di Fabrizio Cirillo (10 Marzo 2017 - 15:49)
I videogiochi violenti non stimolano l'aggressività

Tacciati come un vero e proprio cancro della società moderna, i videogiochi violenti non stimolerebbero in realtà un bel nulla. E' questo il risultato ottenuto da un gruppo di ricercatori tedeschi su un campione di 15 persone, allevati per oltre quattro anni a pane e giochi violenti con presenza di sangue ed uccisioni.

In sostanza, la maggior parte dell'aggressività accumulata nel corso di lunghe sessioni di gioco scemerebbe in brevissimo tempo, non lasciando alcuna traccia ne effetti tangibili nel lungo termine.

Chi glielo dice adesso a tutti gli psicologi passati in TV e sulla stampa che hanno spiegato i brutali eventi degli ultimi anni come il risultato di una diseducazione causata dai vari Call of Duty & Co?

Empire
Empire
Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri
Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri

Una black comedy sui sentimenti umani!

Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione

2

Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione

Il cinecomic all'italiana torna sul grande schermo!

Star Wars: Gli Ultimi Jedi

35

Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Si torna nella galassia lontana, lontana!

Assassinio sull'Orient Express
Assassinio sull'Orient Express

Il ritorno di un grande classico!

Flatliners - Linea Mortale

6

Flatliners - Linea Mortale

La ricerca di una risposta alla vita dopo la morte