Hands On Hyrule Warriors

Siamo andati in battaglia con Link!
Roberto VicarioDi Roberto Vicario (3 Settembre 2014)
Tutti noi sappiamo quanto Nintendo sia gelosa delle sue proprietà intellettuali. Proprio per questo motivo, l'annuncio di Hyrule Warriors ha lasciato di sasso gran parte della fan base di questo prodotto.

Lo spin off in salsa musou sviluppato in collaborazione con Tecmo Koei ed il team Omega Force, è finalmente in dirittura d'arrivo, e un codice completo del gioco ci ha permesso di analizzare le prime ore di gioco. Entrate insieme a noi nel mondo di Hyrule

Botte da orbi nel regno di Hyrule



Hyrule Warriors, parlando senza troppi fronzoli, è una Dinasty Warriors a tutti gli effetti. Il gameplay e lo stile utilizzato dagli sviluppatori, di fatto, richiamano l'ormai longevissima saga di Tecmo Koei adattandola però al contesto “Zeldiano”.

Le modalità di gioco presenti sono tre: leggenda, libera e avventura. Pur avendo avuto modo di testarle tutte, quella su cui ci siamo maggiormente soffermati è la variante di gioco principale, ovvero quella denominata proprio leggenda.

In questa modalità ci troveremo a seguire una storia che si dipana all'interno di svariati livelli di giochi che attingono a piene mani da luoghi molto conosciuti ai fan della serie di Zelda. Ogni stage sarà accompagnato da alcune brevi cut scene che porteranno avanti la trama principale, che come da consuetudine, vede il nostro eroe in calzamaglia verde Link, come protagonista assoluto.
Hyrule Warriors - Immagine 1
In base al personaggio scelto avremo diversi tipi di attacco.
La particolarità di questa storia, sta però nella diramazione che ad un certo punto spingerà il giocatore a viaggiare tra lo spazio ed il tempo per andare a visitare luoghi provenienti dal mondo di Ocarina of Time, Skyward Sword e Twilight Princess.

Sul campo di battaglia avremo la fortuna di essere affiancati non solo da migliaia di soldati dell'esercito di Hyrule, ma anche da personaggi molto famosi come Impa, Sheik, Faith o Lana. Questi oltre ad avere una marcia in più, una volta sbloccati, diventano a tutti gli effetti personaggi selezionabili e con un personale skill tree da potenziare all'interno del bazar tra una missione e l'altra.

Sul campo di battaglia, in base alla tipologia di nemico ucciso, avremo infatti la possibilità di raccogliere le famose rupie. Queste serviranno proprio per la crescita del nostro personaggio all'interno di diversi rami di abilità che contano: attacco, difesa e supporto. Sempre nel bazar, spendendo rupie, potremo inoltre far crescere il livello di esperienza del nostro personaggio (per pareggiarlo a quello degli altri componenti del nostro team) oppure potenziare le armi trovate sul campo di battaglia.

Una volta sul terreno di battaglia invece, le dinamiche sono quelle classiche dei musou game. Quintali di nemici da abbattere e una serie di obiettivi che ci verrà chiesto di portare a termine.

Moltissima attenzione deve essere riposta negli avamposti e alle basi nemiche. Riuscire ad uccidere i capi di queste basi, permetterà infatti di alzare il morale delle nostre truppe e di arginare il proliferare di nemici sullo schermo. Proprio per questo motivo, pur avendo sempre obiettivi specifici da portare a termine, dovremo avere sempre un occhio sulla situazione generale, così da intervenire in caso di necessità.
  • Hyrule Warriors - Immagine 2
    I classici gadget di Link avranno utilizzi differenti.
  • Hyrule Warriors - Immagine 3
    Oltre a Link e Zelda faremo la conoscenza di altri personaggi storici.
  • Hyrule Warriors - Immagine 4
    Alla classica spada con lo scudo, saranno affiancate altre tipologie di armi.

I combattimenti - boss fight comprese - a livello normale non ci sono sembrati particolarmente ostici, grazie anche ad un sistema di controllo semplice ma estremamente solido. Con Y e X potremo combinare attacchi pesanti e leggeri, mentre con A, una volta riempita una barra specifica, potremo sprigionare contro i nemici una potentissima mossa speciale.

A questo poi aggiungiamo il tasto per schivare e ZL per parare. Data la quantità di avversari sullo schermo, potremo anche bloccare la visuale su un nemico specifico, in modo che la telecamere segua sempre lo scontro con il boss di turno.

Particolarmente convincente è stato l'utilizzo che gli sviluppatori hanno fatto dei vari gadget che da sempre fanno parte dell'iconografia zeldiana. Arco, bombe, pozioni e boomerang avranno un loro ruolo specifico una volta in battaglia, e potranno essere utilizzati sia per accedere a zone altrimenti irraggiungibili, oppure come oggetti contundenti.

Pur essendo un musou a tutti gli effetti, dobbiamo ammettere che queste prime ore in compagnia di Hyrule Warriors ci hanno offerto dal sano e piacevole divertimento. Gli scontri - per quanto semplici - sono solidi, e la quantità di contenuti è più che mai soddisfacente.

Infatti, pur essendoci concentrati sulla modalità di gioco principale, abbiamo buttato l'occhio anche alla modalità avventura. Quest'ultima è stata struttura con un stile molto vintage (almeno sotto l'aspetto estetico) grazie ad una versione di Hyrule e dei personaggi che la popolano in pieno stile 8-bit. Ogni sezione sarà delimitata da un quadrato che equivale ad una particolare missione da portare a termine. In base al risultato ottenuto accederemo ad aree successive, con richieste di completamento diverse.
Questa modalità potrà essere affrontata anche online, in compagnia di un altro giocatore, e servirà principalmente per sbloccare nuove armi ed oggetti. Purtroppo, il tempo speso su questa modalità è ancora troppo poco per esprimere un giudizio, quindi vi rimandiamo alla nostra recensione per tutte le varie riflessioni.

Qualche dubbio l'abbiamo invece riservato alla componente tecnica del titolo, che nel corso del nostro hands on ha mostrato alti e bassi. Sotto l'aspetto puramente poligonale i modelli dei personaggi sono più che buoni, ma qua e là abbiamo notato diverse texture in bassa definizione, e qualche caduta di stile. Stesso problema per quanto riguarda il frame rate, che nelle situazioni più concitate ha mostrato qualche incertezza.

Bisogna però segnalare che probabilmente questa versione non gode della patch correttiva, che sarà resa disponibile al day one, e che da poco è stata rilasciata in Giappone - dove il gioco è già disponibile -.

Nel complesso dobbiamo quindi afferrare che Hyrule Warriors, per quanto riguarda queste prime ore di gioco, ci ha convinto e divertito. Ovviamene il prodotto va testato sulla lunga distanza, dato che la ripetitività è davvero dietro l'angolo, ma per questo tipo di giudizio, aspettate la nostra recensione che non tarderà ad arrivare.
Hyrule Warriors - Immagine 5
Link in tutto il suo splendore.
Hyrule Warriors porta il concetto di musou all'interno dell'universo di Zelda. Queste prime ore in compagnia del titolo Nintendo ci hanno fatto divertire e ben sperare per la qualità generale del gioco. Qualche pecca certamente non manca, ma dopo questo hands rimaniamo decisamente più fiduciosi sulla riuscita del progetto.
Sky TG24: guarda la diretta

Hyrule Warriors

Hyrule Warriors Wii U Cover
Empire
Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
ELEX

1

ELEX

Un cristallo per trasformarli tutti.

WWE 2K18

3

WWE 2K18

Il Wrestling Made in WWE, torna sulle nostre console!

NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

10

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!