Hands On Gran Turismo: Sport

Nuovo caposaldo della serie o un Prologue camuffato?

Di Fabio Cozzi (23 Maggio 2016)
C'è da dire che Sony sa benissimo quali tasti toccare quando vuole attirare l'attenzione dei fans di Gran Turismo.
Ore 5.00, suona una veglia in quel di Busto Arsizio, non è un giovedì mattina come gli altri, Sony ci aspetta a Londra, e con lei Yamaguchi e la sua nuova creatura, GTSport.
Dopo un piacevole viaggio, condizionato solo dall'aberrante levataccia, abbiamo raggiunto la capitale del regno Unito, un veloce pranzo in compagnia e via verso la Copper Box Arena, luogo dedicato all'evento di presentazione del titolo.
Fin da subito ci siamo subito resi conto che Sony aveva deciso di fare le cose in grande, presentando in bella mostra un parco auto, o meglio di Supercars, in grado di attirare l'attenzione dei più curiosi e di chi si trovava lì solo di passaggio.

Armati di funzionale braccialetto blu che ci avrebbe permesso di accedere a cibo e giro su di una di queste fantastiche auto siamo giunti finalmente nell'area dedicata alla presentazione. Ad attenderci una vastissima Hall, munita di palco, postazioni di prova del gioco e una mostra dedicata ai prototipi GT Visions.
Il clima era realmente euforico, sospinto dai rombi dei motori e dall'odore di gomma bruciato provenienti dall'esterno, le luci si sono abbassate e Yamaguchi ha preso possesso della scena sul palco, presentando la sua ultima creazione, Gran Turismo Sport.

Gran Turismo 6.5

La domanda che tutti si sono posti e che continuano tutt'ora a porsi è come collocare il nuovo titolo in uscita il 16 Novembre (mercato europeo) all'interno della serie di GT. Pizzicato da diversi giornalisti su questo tema Yamaguchi ha ribadito nelle Round Table tenutesi dell'arco della giornata che questo nuovo capitolo si focalizza sull'essenza “eSport” alla base del titolo, puntando fortemente sulla competizione internazionale, ma che comunque per il vasto numero di features introdotte avrebbe tranquillamente potuto conferirgli il titolo di GT7.

Andando dunque per ordine analizziamo i punti salienti della conferenza, ponendo l'accento su quelle che ci sono sembrate essere le features più importanti a cui il padre della serie faceva riferimento.
Dobbiamo innanzitutto informarvi che sia in termini tecnici che di gameplay, GTSport ha moltissimo in comune con GT6, e in termini grafici e in termini di giocato. Se speravate infatti che le nuove features fossero una rinnovata gestione delle collisioni piuttosto che un nuovo comparto grafico siete fuori strada. GTSport infatti punta ancora una volta sul tipico stile di gameplay della serie, focalizzandosi su di un ottimo sistema di gestione e feeling della vettura, ma tralasciando gli aspetti di cui sopra.

Ciò di cui però possiamo parlare è la struttura di questo nuovo capitolo composto da una sezione Arcade articolata in quattro modalità, Campaign Brand, Brand Central, Museum e Sport Mode. Le prime due dedicate all'apprendimento delle basi del gameplay del gioco, ma al contempo alla scoperta dei tracciati con la possibilità di condurre test, fino al reparto dedicato alle sfide e alle “buone maniere” da tenere in pista per gareggiare in maniera onorevole.
Gran Turismo: Sport - Immagine 1
Il nostro fabio in compagnia di una leggenda "Kazunori Yamaguchi"
Brand Central si occupa invece di portare in fronte al giocatore la realtà delle case automobilistiche, riportando news, dettagli tecnici e persino video reali dedicati ad alcune delle quattro ruote di loro produzione. Sempre sulla scia della fame di conoscenza dei giocatori è stato inoltre allestito un museo virtuale dedicato all'automobile, che ha però la peculiarità di contestualizzare il periodo storico con riferimenti culturali di tipo musicale e artistico; permettendoci ad esempio di scoprire quali macchine venivano utilizzate ai tempi della realizzazione de “l'Urlo di Munch” .

Venendo invece alla “Sport Mode” possiamo indicarla come la modalità di gioco principale, all'interno del quale troveremo 2 competizioni professionali: la Nations Cup e la Manufacturers Cup. La prima, dedicata alla realtà internazionale, dividerà il mondo in tre zone, americhe, asia e europa, dopodichè verranno selezionati i top players, rappresentanti la propria nazione, di ogni zona che si daranno battaglia in una finale giocata dal vivo.
Per quanto riguarda invece la Manufacturers Cup, si selezioneranno tre persone per ogni zona per ogni casa automobilistica e anch'essi correranno poi in una finale per decretare i vincitori.

La schedule degli eventi è piuttosto serrata e tramite un calendario in game avremo la possibilità di monitorare quando si terranno gli eventi più importanti, che a quanto pare occuperanno prettamente in Week End.
Parlando invece di autovetture e tracciati Yamauchi ha presentato quattro categorie di auto, ognuna contenente auto realmente esistenti e auto nate dalla fantasia creando quindi una scelta ibrida. Dal unto di vista dei tracciati invece ne sono stati presentati due nuovi, “Northen Isle Speedway”, un circuito ovale, per la prima volta inserito in un capitolo della serie e “Tokyo Express Way” un tracciato che ha luogo nella metropoli nipponic; al contempo sono stati confermati alcuni tracciati dei precedenti GT quali Willow Springs e Nurburgring.
Per quanto riguarda i numeri infine possiamo dire che avremo un totale di 137 modelli di auto super premium, 19 location e 27 layouts differenti.
La cura per i dettagli e l'amore per queste splendide vetture è stato però incoronato dalla modalità Scapes, sulla quale lo stesso Yamaguchi ha deciso di puntare moltissimo anche durante la presentazione. Scarse ci permetterà di creare immagini ad altissima risoluzione (fino a 4K) di autovetture nelle location più disparate. Sfruttando i 1000 Photo Spots disponibili, e il vastissimo menu di foto editing non avremo limiti, e potremo creare delle vere e proprie fotografie direttamente sulla nostra console e condividerle con in resto dei player e sui social, insomma, vero e proprio “Car Porn”.

Tirando le fila di quanto abbiamo visto e provato in questo breve ma intensissimo Press Tour londinese possiamo dire che GTSport non compie il passo avanti che in molti stavano e stanno attendendo, rimanendo molto fedele alle meccaniche storiche della serie e non compiendo poderosi passi in avanti in termini tecnici. D'altro canto le modalità presentate risultano essere piuttosto interessanti e sfidanti, ma rimango velati dubbi in merito al numero delle vetture e al ruolo che giocherà GTSport all'interno della serie. Forse un prologue camuffato? Per scoprirlo non ci resta che rimanere in attesa di nuovi dettagli in vista dell'uscita del prossimo 16 Novembre.
Gran Turismo: Sport - Immagine 3
Ecco ciò che intendiamo con "Car Porn"
Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla passione che abbiamo letto degli occhi di Yamaguchi, l'amore e l'attaccamento per la serie sono veramente tangibili. La nostra paura è che possano risultare "morbosi" non permettendo a GT di compiere un balzo in avanti in termini di gameplay e soprattutto in termini tecnici; la domanda è, siamo sicuri che si voglia fare?

Gran Turismo: Sport

Gran Turismo: Sport PS4 Cover
  • Piattaforma: PS4
  • Produzione: Sony
  • Sviluppo: Polyphony Digital
  • Genere: Guida
  • Multiplayer Locale: Presente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +3
  • Data di uscita: 2017
Empire
Stranger Things

2

Stranger Things

Anni '80, tensione e paura. Vi raccontiamo la serie rivelazione rilasciata da Netflix!

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

Recap Season Finale - The Winds of Winter

Il Trono di Spade

5

Il Trono di Spade

Recap Episodio 6x09 - Battle of the Bastards

Empire
Independence Day: Rigenerazione

Independence Day: Rigenerazione

Umani vs alieni... venti anni dopo!

I Magnifici Sette

1

I Magnifici Sette

Fuqua ci fa riscoprire il genere western!

Pets - Vita da Animali

1

Pets - Vita da Animali

Cosa fanno i nostri animali quando li lasciamo soli?

Fuck you, prof! 2

1

Fuck you, prof! 2

Il professor Muller è tornato!

Trafficanti

Trafficanti

Phillips ci raccontata il lavoro dei trafficanti...a modo suo.