Hands On Deus Ex: Mankind Divided

Mechanical Apartheid
Valerio De VittorioDi Valerio De Vittorio (8 Giugno 2016)
Il 2016 si sta rivelando un anno davvero denso di titoli spettacolari. Ad oggi già ci siamo "spupazzati in ordine sparso Dark Souls 3, Uncharted 4, DOOM, The Witcher 3: Blood and Wine, Overwatch, Total War: WARHAMMER, The Division, Senran Kagura: Estival Versus e moltissimi altri. Ok, quest'ultimo vale solo per il sottoscritto. Ad ogni modo, abbiamo appena cominciato, perché sono in arrivo almeno altrettanti pezzi da novanta e quello che è probabilmente tra i giochi più attesi dell'anno, Deus Ex: Mankind Divided. Provato in anteprima ospiti di Koch Media a Milano, possiamo finalmente raccontarvi quanto ci è piaciuto.
Deus Ex: Mankind Divided
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 196749
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 196746
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 195578
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 195575
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 191213
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 191210
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 191207
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 191204
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 189984
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 189981

Deus Ex Universe

A tenere in pugno l'evento, Square Enix ha mandato niente meno che Jean Francois Dugas, il Game Director di Eidos Montreal. Prima di permetterci di prendere in mano un pad e provare la demo assemblata per l'occasione, il simpatico sviluppatore ci ha raccontato diversi dettagli sul titolo e sul progetto che gli è stato cucito addosso. Deus Ex non sarà più solo un videogioco, ma un vero e proprio franchise "transmediale".

Dietro questa parolona viene raccolta tutta quella serie di iniziative satellite che permetteranno agli appassionati di immergersi maggiormente nel mondo di gioco. In particolare è stata già rilasciata una serie a fumetti, mentre a breve nei negozi arriveranno anche dei libri. Tornando ai prodotti ludici veri e propri, vale fare mente locale sulla cronologia, che posiziona Human Revolution nel 2027, due anni prima del seguito in uscita il 23 agosto, mentre i due capostipiti raccontavano eventi ambientati negli anni 2050 e 2052 rispettivamente. I produttori hanno inoltre avviato una partnership con Open Bionics, un'iniziativa volta a rendere disponibili a tutti delle protesi personalizzate, open source. Nel caso specifico, potremo produrre con una stampante 3D delle braccia ispirate al design di Deus Ex.
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 1
Questo seguito offrirà tutta una serie di nuovi potenziamenti
Non poteva poi mancare un prodotto destinato al mercato mobile, ed ecco quindi che Jean Francois Dugas annuncia Deus Ex GO, realizzato da Square Enix Montreal, già responsabili degli ottimi Hitman Go e Lara Croft Go. Questo nuovo lavoro farà tesoro dei feedback raccolti dai precedenti giochi mobile, proponendo più contenuti e persino un editor che permetterà agli utenti di creare nuovi puzzle e di condividerli con la community. Del gioco avremo comunque modo di riparlare più avanti, in una fase di sviluppo maggiormente avanzata.La novità sicuramente più di rilievo svelata durante l'evento è invece la modalità Breach. I più attenti si ricorderanno il simpatico pesce d'aprile organizzato proprio da Eidos Montreal, che stuzzicato i propri fan paventando la decisione di cambiare stile grafico del prossimo Deus Ex.
La trama ci ha intrigato da subito e non vediamo l'ora di scoprire il nuovo intreccio narrativo
Pare che da questo scherzo sia nata l'idea di creare qualcosa che avesse davvero l'aspetto di una realtà virtuale immaginata negli anni '80. Esterna alla trama principale, la modalità Breach adopererà tutte le regole del gameplay di Deus Ex per assemblare un'esperienza diversa, con comunque una narrazione di base, ma basata fondamentalmente sul completamento di livelli. Gli sviluppatori promettono il rilascio di nuovi contenuti, che terranno viva questa componente anche a distanza dal lancio del titolo. Immersi in una realtà virtuale, i giocatori dovranno portare a termine obiettivi che varieranno da missione a missione, raccolti in livelli di difficoltà crescente.
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 2
La nuova veste grafica ci è piaciuta moltissimo

Mechanical Apartheid

La presentazione si è conclusa con una demo non giocabile, che ha preceduto il nostro hands on. La fase di gameplay mostrata prendeva il via da hub, un enorme livello liberamente esplorabile, l'ideale per darci una migliore idea della componente RPG del gioco. Siamo a Praga, 30 ore dopo il bombardamento avvenuto alla stazione, fase mostrata al primo unveil del gioco. Il protagonista di Deus Ex: Mankind Divided, Adam Jensen, a seguito delle esplosioni, ha dei problemi con i propri innesti cibernetici. Purtroppo l'opinione pubblica si è fortemente divisa sulla questione "augmented", termine con il quale vengono etichettate le persone che hanno installate protesi. Ne è nata col tempo una vera e propria apartheid. Ciò rende la ricerca di parti di ricambio e riparazioni difficoltosa, i meccanici sono costretti a lavorare di nascosto.

Adam però ha i suoi contatti, e lo vediamo mentre si dirige verso il suo uomo. Nel frattempo Jean Francois Dugas approfitta per mostrarsi la libertà concessa dal titolo, che offre opzioni di dialogo con ogni passante ed innumerevoli fonti di informazioni sparse per le ambientazioni, come i televisori, documenti con cui interagire e molto altro. Già dal suo appartamento, dove si sveglia Adam all'inizio della demo, vediamo moltissimi oggetti, segno di un'attenzione al dettaglio impressionante. Uscendo di casa, nel palazzo ci sono vicini con cui avviare una conversazione, per poi finalmente scendere in strada, dove la polizia può decidere di fermarci per chiederci i documenti. Il loro atteggiamento non sarà sempre uguale, a volte cortese, altre scontroso. Le divisioni sociali di cui parlavamo prima sono rese evidenti da svariati dettagli inseriti del level design, come l'ingresso di una stazione con due accessi, uno per gli "augmented" e uno per i naturali.
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 3
Il sistema di coperture è stato ritoccato, risultando ora più fluido e preciso
Dalle conversazioni possono nascere missioni secondarie, ma ai fini della demo, Adam prosegue verso il suo dottore. Questo è nei guai, ed un gruppo di delinquenti venuti a riscuotere non sappiamo bene cosa, ci bloccano l'accesso. Abbiamo svariate opzioni di approccio, quella scelta dagli sviluppatori prevedere un'ingresso secondario, da raggiungere salendo sui tetti delle case circostanti, occasione ideale per mostrare la rinnovata verticalità introdotta in questo seguito. Tornano l'hacking, sostanzialmente uguale a Human Revolution seppur approfondito con alcune nuove meccaniche, e la Smart Vision, che ci offre ora anche informazioni dettagliate sui nemici. Avendo scelto un approccio stealth bisognerà fare attenzione ai rumori, e la nuova verticalità significa anche attirare l'attenzione se si cade dall'alto. Per fortuna tra i potenziamenti vi sono dei soppressori sonori.
Se avete amato Human Revolution, questo seguito difficilmente vi deluderà
Adam è finalmente entrato nella casa del dottore, ma ci sono dei nemici, che elimina con uccisioni furtive, ora ben più fluide che in passato e attuabili senza uscire dalla copertura.Ci viene mostrata un nuova arma, montata sul braccio sinistro del protagonista. Chiamata Tesla, questa è in grado di colpire più nemici contemporaneamente, dopo aver selezionato i target. L'approccio stealth è favorito anche dalle nuove capacità della lama, che è possibile lanciare, conficcandola così nelle pareti, per poi farla detonare da remoto. Ovviamente sarà letale. Un altro nuovo elemento dell'equipaggiamento è rappresentato dalle mine combinate col gas tossico, che permette di eliminare avversari in gran numero. Se vogliamo utilizzarla sarà meglio però dotarci dell'augmentation che rende invulnerabili ai suoi effetti.

Hands On

Chiusa la demo abbiamo finalmente potuto impugnare un pad e provare il gioco, sia in versione PC che Playstation 4, testando per qualche minuto anche la modalità Breach. Che dire, ogni buona impressione ricevuta dal titolo fino ad oggi ed in particolare durante l'evento si è confermata e cristallizzata. Il gameplay è assolutamente figlio di Human Revolution, dal quale riprende ogni aspetto, perfezionandone però il sistema di controllo, prima di tutto, sensibilmente più fluido ed intuitivo. Le opzioni di gioco sono molteplici e i differenti approcci hanno conseguenze concrete su quanto avviene a schermo. Detto in parole povere, se avete amato il precedente lavoro di Eidos Montreal, questo Mankind Divided vi esalterà.La modalità Breach, dal canto suo, sembra un ottimo espediente per spezzare l'azione, prendersi una pausa dalla storia principale, per dedicarsi al gameplay puro, esplorando ancora più a fondo le regole alla base del titolo, prive di ogni fronzolo esplorativo e narrativo. Ci ha divertiti e siamo curiosi di vedere come si evolverà col tempo.

Prima di concludere, vogliamo spendere qualche parola in merito al sontuoso comparto grafico. Il nuovo motore grafico è decisamente solido, capace di offrire un rendering attuale, preciso e denso di dettagli. Soprattutto permette agli artisti di regalarci la loro visione estetica al massimo delle sue possibilità, con uno dei design fantascientifici più affascinanti degli ultimi tempi. Su PC il tutto risulta maggiormente definito e mosso a 60 frame al secondo, mentre su console ci si ferma alla risoluzione Full HD e 30 FPS. Siamo comunque rimasti pienamente soddisfatti, nonostante la vastità del mondo di gioco e delle opzioni concesse, il comparto grafico rimane decisamente all'altezza. Un plauso infine alla colonna sonora, le tracce che abbiamo sentito erano splendide, in linea con quanto aveva accarezzato le nostre orecchie ai tempi di Human Revolution.
Deus Ex: Mankind Divided - Immagine 4
La modalità Breach sembra un'aggiunta interessante ed azzeccata
Deus Ex: Mankind Divided è tutto quello che i fan desiderano dalla propria serie fantascientifica preferita. Continuando fedelmente la tradizione impostata con Human Revolution, Eidos Montreal sembra aver perfezionato alcuni dettagli, implementato un nuovo eccellente motore grafico ed aggiunto alcune varianti, modalità Breach inclusa. Noi non stiamo più nella pelle, il 23 agosto non arriverà mai abbastanza rapidamente.

Deus Ex: Mankind Divided

Disponibile per: PC , Xbox One, PS4
Deus Ex: Mankind Divided PC Cover
  • Piattaforma: PC
  • Produzione: Square Enix
  • Sviluppo: Eidos
  • Genere: RPG
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Sito ufficiale
  • Data di uscita: 23 Agosto 2016
Empire
The Walking Dead

25

The Walking Dead

Recap Episodio 7x07 - Tu sei il mio sole

The Walking Dead

11

The Walking Dead

Recap Episodio 7x06 - Giura

The Walking Dead

4

The Walking Dead

Recap Episodio 7x05 - Codardi

The Walking Dead

8

The Walking Dead

Recap Episodio 7x04 - Al tuo Servizio

The 100

3

The 100

Arriva il cofanetto della seconda stagione

Empire
Steep

1

Steep

Ubisoft ci porta sulle Alpi!

Creative MUVO 2c
Creative MUVO 2c

A corto di idee per Natale? Vi suggeriamo il MUVO 2c

The Last Guardian

28

The Last Guardian

Un omaggio ad una infanzia che non c'è più

Dead Rising 4

1

Dead Rising 4

Il ritorno di Frank West