Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 456
Risultati da 51 a 52 di 52
  1. #51
    Bored Member L'avatar di Red
    Data Registrazione
    Fri Nov 2002
    Messaggi
    6,710

    Predefinito

    Dopo aver modificato un vecchio post di questo thread per parlare della storia dell'OAV rilasciato come extra di questo videogame, ora tocca ad un pezzo di storia di Dragon Ball Arena: il rilascio di una versione subbata dell'OAV originale.
    Come detto, l'unica release animata di Dragon Ball Arena è completamente sintomatica di come l'importante fosse pubblicare per abbagliare il pubblico del Web 1.0... contenuto e contesto (al contrario di altri siti) erano un mero optional.




    Essendo il tutto molto ingarbugliato, questa è una piccola cronologia riguardo la diffusione di questo OAV (per le fasi più arcaiche del fandom, la fonte è Kanzenshuu.com):

    1993: il gioco per NES "Dragon Ball Z Gaiden: Saiyajin Zetsumetsu Keikaku" viene rilasciato in Giappone; poco dopo, viene rilasciato l'omonimo film in due episodi. Essendo stato rilasciato appositamente per il mercato dell'home video, questo film va definito OAV (o, se si preferisce, OVA).

    1994: viene rilasciato l'omonimo gioco per Playdia, che utilizza come filmato proprio gran parte dell'OAV (con l'aggiunta di molti altri filmati, come già detto). Come l'OAV, viene diviso in due parti, la prima chiamata "capitolo della Terra", la seconda "capitolo dello Spazio".

    2000: l'OAV viene rilasciato, sottotitolato in inglese, dal proprietario di un fansite (tale Ramza di Dragon Ball Blast) sotto forma di VHS. I sottotitoli (di pessima qualità, come il video) vengono accreditati a "RZ Productions".

    2001: Da queste VHS verrà ricavata la versione che poi si diffonderà in rete, e tra i siti che la rendono disponibile ci sarà anche Dragon Ball Arena, con gogeta che dice di aver trovato "un pezzo più unico che raro" dopo "aver rigirato internet in lungo ed in largo ed averla rivoltata come le tasche di un vecchio cappotto" (cit.)

    2002: sui forum si comincia a fare confusione tra le VHS rilasciate dalla Toei, quelle rilasciate da Ramza, e il gioco per Playdia con contenente il filmato dell'OAV. Nonostante fosse già noto (persino su DBA) che "I filmati sono tratti direttamente dal videogioco per Playdia, vi assicuro che corrispondono nella maniera più assoluta alle VHS!!!"

    2003: in Giappone, l'OAV viene rilasciato come extra in un boxset DVD di Dragon Ball Z (il famoso "Dragon Box"). Meanwhile, in DBA, Veggie e Gogeta arrivano alla conclusione che la versione dell'OAV che circolava non proviene dall'OAV, ma dal gioco Playdia. Sarebbe insomma una sorta di "filmato estrapolato dai fan e poi riversato su VHS da alcuni fan", fondendo così la release di Ramza con il gioco per Playdia, e scartando completamente l'ipotesi di un OAV. E così, viene solennemente proclamato che "non esistono OAV di Dragon Ball". In pratica, invece di fare 1+1, si è fatto 1-1: risultato, zero OAV.

    2004: grazie alla versione rilasciata su DVD, l'OAV viene encodato e diffuso tramite un paio di portali. La qualità del video è INFINITAMENTE superiore (e ci mancherebbe, essendo stata tratta da un DVD), RZ Productions offre inoltre nuovi sottotitoli, scritti molto meglio e con un timing completamente risistemato. Dragon Ball Arena scrive sul proprio sito che "molti appassionati di Dragon Ball (potevamo mancare noi?) si sono adoperati per renderlo comprensibile al maggior numero di persone elaborando un sistema che consentisse di sottotitolarlo." e offre una release (la sua UNICA release animata di tutta la sua storia) con contenenti dei sottotitoli in italiano e in inglese.
    Muxati.
    E con indispensabili sottotitoli in catalano.
    (oh, era importante, eh)
    Naturalmente loro rimangono della convinzione che non è un OAV, ma un filmato estrapolato da un videogame, e poi "restaurato" e fatto circolare "da qualcuno" in una forma migliore.
    Più in là, in un periodo in cui ormai il loro spocchioso e sempre più delirante approccio era totalmente fuoriluogo, loro sono ancora convinti che
    Citazione Originariamente Scritto da Veggie Visualizza Messaggio
    per DBZ Gaiden abbiamo già detto più volte che non è un movie e neanche un OAV ma un'opera realizzata da alcuni bravissimi fans che hanno estrapolato dal videogioco della Playdia i relativi filmati e li hanno trasposti su due VHS. Quindi come potrebbe acquistare un qualcosa che non esiste neanche in originale?
    2010: Dragon Ball Arena è morto da anni, su Dragon Ball Raging Blast 2 (gioco per PS3 e XBOX 360, pubblicato dalla Bandai) viene pubblicato un remake dell'OAV rilasciato ormai 17 anni prima in Giappone. Nel frattempo si sta sempre più facendo luce sulla vera natura delle release dell'OAV che circolavano sul web.

    Riassumendo il valzer di DBA in qualche frase: sono partiti da "presentiamo dopo infinite ricerche questo OAV, e ci sono anche i filmati per Playdia che sono praticamente uguali" per passare a "non esiste alcun OAV, è un filmato con sottotitoli estrapolato dai fan dal gioco Playdia" per finire con "eccovi l'OAV e tutte le informazioni, ma sappiate che non esiste alcun OAV".

    La release di Dragon Ball Arena


    Il punto, comunque, è un altro. Come detto, questa release è una delle tante prove, oltre che dell'approccio di DBA, del loro pressapochismo verso i contenuti e della mancanza di interesse ad approfondire il discorso sul franchise.

    Si può anche sorvolare sul fatto che hanno confuso l'OAV con il gioco per Playdia, all'epoca le informazioni erano davvero limitatissime, e l'OAV talmente oscuro da interessare giusto a veri fan che conoscevano il giapponese (e allora anche meno numerosi di oggi).
    Anche se, insomma, DBA offriva la rom del gioco per NES, con tanto di patch per giocarlo in inglese... era così difficile accorgersi che i titoli di coda e i personaggi che si spostano sulla mappa del mondo sono invece presi paro paro dal gioco NES? E che quindi non aveva senso inserire quegli inserti, nel videogioco Playdia...?
    Ma probabilmente lì ha giocato anche quel penchant che Veggie aveva per i music videos, all'epoca:
    Citazione Originariamente Scritto da Veggie Visualizza Messaggio
    Avevamo ormai assodato che DBZ Gaiden fosse la trasposizione in VHS dell'omonimo videogioco per NES e Playdia della Bandai, trasposizione che intendevamo come decisione di realizzare una nuova storia di DBZ (in questo caso apposta per L'Home Video) dato il successo dell'opera di Toriyama in Giappone ed in tutto il mondo....ed invece no!
    Si tratta in pratica di una pellicola realizzata catturando le stesse immagini del videogioco...cioè in pratica hanno fatto nello stesso modo che adottano i nostri amici creatori di music video che sono in grado di catturare (con alcuni tipi di programmi) le immagini stesse dal videogioco.
    Solo che, mentre questi ultimi poi montano le scene a loro piacimento per la trama che vogliono seguire, quelli che hanno prodotto le due VHS di DBZ Gaiden hanno in pratica riportato tutto lo svolgimento del videogame dall'inizio al suo epilogo. Presto speriamo di potervi dare maggiori dettagli correggendo ovviamente le info sul sito.

    Comunque, la cosa davvero ridicola è la quantità di minchiate scritte dal sito, su un OAV che è stato, ripeto, L'UNICA RELEASE animata della storia del sito. Partiamo con il loro "dossier":
    Spoiler:

    - Il regista dell'OAV (che secondo loro non è un OAV, come preciseranno in seguito, però giacchè ci sono ne lasciano la scheda, con tanto di prezzo delle VHS "amatoriali" ) è un tale Shingausu Yamauchi, che in realtà è Shigeyasu Yamauchi. Takao Koyama, lo sceneggiatore dell'OAV e del videogioco per NES (e di tutti gli altri movies di DBZ), viene definito da DBA come "guida" (che probabilmente si riferisce al fatto che Koyama è lo sceneggiatore della "Guida visiva ufficiale" nome con cui la Toei ha etichettato l'OAV).
    - La produzione viene accreditata alla Bandai (che ha sviluppato solo il gioco per Playdia) e la realizzazione alla Toei, ovviamente senza precisare che la Toei ha realizzato solo i filmati, facendo sembrare che entrambe hanno sviluppato l'OAV (o il gioco). A quanto ho visto, la stessa cretinata è stata ripetuta in giro con il remake... lì la Bandai ha solo pubblicato il videogame, il remake è TUTTO della Toei.
    - L'OAV viene accreditato come essere stato rilasciato in due VHS, la prima nel settembre 1994, la seconda nel dicembre 1994. In realtà, l'OAV venne rilasciato nel 1993 (fonte: sito della Toei), le date di DBA sono in realtà relative al rilascio dei due CD del gioco Playdia.


    Messo sotto spoiler tanto per non allungare la pagina. E perchè la parte principale è un altra.
    Infatti, l'esposizione della trama è semplicemente impagabile, per quanto è piena di strafalcioni. Vado con ordine:

    - "Raichi è l'ultimo superstite degli Tsufuru"

    In realtà Raichi è morto molti anni prima, nel movie è lui stesso a raccontare la sua morte per mano di un Saiyan e la sua "resurrezione" come guerriero fantasma, grazie alla macchina da lui stesso inventata.

    - "Goku non può usare "i suoi poteri" a causa di "congegni speciali che gliene impediscono l'utilizzo" che sarebbero i macchinari che producono il Destron Gas...

    Questo gas, più che impedire a Goku di usare "i suoi poteri", distruggerà la vita sulla Terra entro settanta giorni. E comunque Goku semplicemente non può usare il suo Ki come tutti gli altri: l'intero concetto di "poteri" relativo ai combattenti, in DB, non ha alcun senso... è una roba degna di un ragazzetto delle medie che ha letto troppo la traduzione del manga dei Kappa Boys.
    Ultima modifica di Red; 27-07-2016 alle 15:10

  2. #52
    Bored Member L'avatar di Red
    Data Registrazione
    Fri Nov 2002
    Messaggi
    6,710

    Predefinito

    - "Raichi ha creato dei cloni di Freezer e compagnia"

    In realtà li ha creati la macchina inventata da Raichi (chiamata "Hachi hiaku" in DBA) e NON SONO CLONI, ma guerrieri fantasma. Come se non bastasse si afferma che "il Dottor Raichi ha installata (sic) nelle sue creature una specie di dispositivo rigeneratore che permette loro di ricostruirsi quando sono sul punto di essere distrutti (un po' come Piccolo insomma)!" ma questo è completamente errato: si rigenerano perché sono guerrieri fantasma, non cloni che si rigenerano alla Piccolo. Viene detto chiaramente nell'OAV che hanno subbato loro stessi!

    - Naturalmente non poteva mancare la famosa cretinata (diffusasi poi sul web come le loro interviste fake) riguardo i guerrieri fantasma che vanno distrutti con "le tecniche con le quali Goku e gli altri vinsero tempo addietro gli originali. Infatti in questo modo i cloni vengono tutti sconfitti uno ad uno".

    Questo in realtà non viene detto in nessuna versione del movie, neanche quella sottotitolata da DBA! E infatti tutti i nemici vengono distrutti con dei colpi di ki, non con le tecniche con cui vennero sconfitti in origine.

    - "Vegeta non interviene perché non crede che valga la pena lottare contro dei cloni"

    Altra cagata senz'alcun fondamento: Vegeta non interviene perché è Piccolo che vuole combattere contro Slug, che aveva puntato proprio Vegeta. Vegeta non combatte semplicemente perché in quella situazione è di troppo.

    - "Prima di morire però il Dottor Raichi riesce ad attivare la sua creazione suprema Hachi Hiaku"

    Anche questo non è vero: la macchina si attiva quando l'odio di Raichi viene convogliato nella stessa, che così darà vita al mostro prodotto dall'energia dell'odio (sì, la trama è una boiata). E poi di nuovo, Raichi era già morto prima degli eventi dell'OAV, l'aveva detto lui stesso pochi minuti prima!

    Davvero, hanno completamente riscritto la storia dell'OAV. Senza curarsi, ovviamente, di correggerla.


    Non bastassero gli strafalcioni della trama, persino la qualità dei loro sub è piuttosto mediocre (anche per essere una release amatoriale). Non è un lungometraggio basato sui dialoghi, eppure basta confrontare i sub in inglese presenti nella loro stessa release (anche se non si trova più la vecchia release dei sub in inglese pubblicati anche da DBA, questi due video possono andare bene: https://www.youtube.com/watch?v=CQJfUjLcnd4 e https://www.youtube.com/watch?v=PRHXkf1rd4o , e si tenga conto che non sono versioni integrali, manca tutta l'introduzione della seconda VHS), per notare, tra gli aspetti principali:

    - La totale mancanza di adattamento, con una traduzione a tratti maldestra: ci sono frasi come "Gohan, cosa aspetti ancora?"; "ma pensate di riuscire a partire?"; "ne sono troppi, non importa quanti ne eliminiamo"; "ha realmente raccolto dal Dr. Raichi la forza del rancore, ed è diventato così forte che ha oltrepassato il limite della sua stessa ragionevole capacità"
    - I nomi sbagliati: "Grand Apron" tradotto in "Grand Aaron"; "Ring (Pearl) of Break-Evil" tradotto in "Anello (e Perla)" di un fantomatico "Passaggio del Diavolo"; "Evil Castle" di Raichi chiamato addirittura "Castello Demoniaco";
    - Altri svariati strafalcioni di traduzione, i cui risultati sono robe come "che stanza spaziosa" espressione che in italiano viene usata per indicare una qualità (quindi "What a spacious room" va tradotto casomai con "che stanza enorme"); o Goku che urla alla macchina che produce il Destron Gas "vengo a distruggerti" invece di un corretto "adesso la distruggerò"; oppure "un momento" per tradurre "one more time" invece di un corretto "ora ci provo di nuovo";

    Conclusioni

    Riepilogando, nel 2004 DBA rilasciava un prodotto di cui non conosceva nè l'origine nè la fonte video (speculandoci sopra a cazzo), e l'ha incorniciato sul sito con una serie di dati riportati a cazzo e un riassunto della storia scritto completamente a cazzo. Da parte loro, la release è subbata in maniera inaccurata, tra strafalcioni e traduzioni a cazzo.
    Un trionfo

    Insomma, dopo l'analisi pubblicata nel Forum degli Errori, questa è l'ennesima prova di come Dragon Ball Arena sia sostanzialmente la datata parodia italiana di quello che è oggi Kanzenshuu.com. Cioè davvero, come si potevano pretendere degli ulteriori contenuti e una ricerca della qualità, da un sito messo così?
    Del resto, che Dragon Ball Arena sia stato sempre un passo (o una gradinata) dietro a quei siti è confermato dal fatto che parte del top dell'utenza guardava ai siti americani, per avere una miglior conoscenza dell'opera... tra questi, ci sono anche la vecchia versione di Kanzenshuu.com, e persino alcuni siti brasiliani (su cui circolava la famosa fanfiction di Dragon Ball AF, diventata poi una delle ragioni del successo di Dragon Ball Arena).
    Anche se, effettivamente, DBA è una parodia non tanto per il sito (per il fandom italiano di una volta, ovviamente... anche se solo perchè non c'era di meglio in giro), ma per il forum: una landa in cui il top dell'utenza era in realtà priva di quasi ogni autorevolezza, tanto che riuscirono a trasformare il forum in una mascherata, un divertente placebo in cui Dragon Ball era praticamente un pretesto per farci spammare della gente... con buona pace di chi crede che fosse qualcosa di diverso.

    Questo è stato DBA... e neanche mi soffermo più di tanto sul DBA post-2006, in cui c'è stato il terreno fertile per robe ancora più patetiche, tra cui amenità come: "Dragon Ball è un manga comico", "Dragon Ball = Power up dei personaggi" () e "Goku è Arale in un altro fumetto". Tra le altre cose, ovviamente

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •