DLC Diablo III: Reaper of Souls

Nessun Cadavere potrà Fermarvi
Simone RampazziDi Simone Rampazzi (19 Aprile 2017)

Era dai tempi dell’annuncio alla BlizzCon che aspettavamo, impazienti, l’arrivo del negromante tra le fila di eroi pronti a combattere Diablo. Un po' per malinconia, visto il suo utilizzo frequente nel secondo capitolo del brand, un po’ anche per tutta una serie di considerazioni che potrebbero decretare (a seconda delle vendite di questo pacchetto aggiuntivo) l’inizio di un punto di svolta per il gioco.

Sappiamo che Diablo III ha subito diverse modifiche nel corso della sua vita. Basti pensare al cambio considerevole (ed apprezzabile) svoltosi al momento della chiusura delle case d’asta, oppure a quando gli sviluppatori, ascoltando il feedback dei giocatori, decisero di cambiare il sistema di loot ideandone una controparte più dinamica ed elastica.

Il gioco si è evoluto nel corso del tempo, inutile girarci intorno. E questo ulteriore, nuovo, cambio di direzione potrebbe portare l’utenza a scindersi nuovamente tra il bene e il male. L’ottica dei contenuti aggiuntivi potrà cambiare l’affluenza al seguito del gioco?

Diablo III: Reaper of Souls - Immagine 1

Un Cadavere alla Volta

Diamo il benvenuto al negromante, stregone capace di sfruttare a suo piacere il potere del sangue e delle maledizioni per assoggettare al suo volere i propri nemici, solo per trasformarne i resti in potenti servitori obbedienti. Conosciamo bene la magia del potente incantatore grazie alle avventure trascorse in compagnia di Diablo e Baal, ma il negromante che approda quest’oggi nel terzo capitolo della saga ha sicuramente qualcosa in più da raccontare, in funzione delle molteplici abilità che sono state asservite alle meccaniche di gioco.

La beta chiusa a cui abbiamo avuto il piacere di partecipare ci ha presentato un personaggio potente, capace di difendersi abilmente nelle terre di Sanctuary grazie ad una serie di attacchi incessanti, seguiti da terribili evocazioni in grado di riportare in vita i morti. Indispensabile scegliere prima di tutto l’abilità primaria tra le tre disponibili, se non altro per permettere al nostro personaggio di non rimanere a corto di Essenza, la nuova fonte di potere da non lasciare mai a secco.

Per costruire una build efficace non soltanto nei varchi Nefilim, ma anche nel semplice farming delle risorse, bisogna sempre ragionare sul proprio stile di gioco in simbiosi con i possibili set di classe disponibili per il personaggio. Spuntoni d’Ossa può rappresentare un ottimo inizio scontro, soprattutto contro una sostanziosa mole di nemici, da accompagnare con l’abilità secondaria Lancia d’Ossa, equipaggiata della runa Denti Affilati che scaglia 5 dardi ossei che infliggono il 300% di danni dell’arma.

Il negromante sfrutta moltissimo abilità AoE, che vengono comunque incentivate dalle maledizioni a corredo che possono infliggere status alterati ai vostri nemici. Decadimento è ottima nel momento in cui si vuole rallentare il nemico, riducendone al contempo la resistenza ai danni, ma anche Fragilità ha il suo perché nell’ottica della rotation di abilità, perché grazie alla runa Odore del Sangue, che aumenta del 15% i danni subiti dai nemici dai nostri servitori.

Diablo III: Reaper of Souls - Immagine 2

La parte più interessante del personaggio emerge proprio con le abilità di Rianimazione, essenzialmente quelle che hanno reso famoso il negromante al tempo di Diablo II. Nel caso odierno tornano infatti in auge due vecchie compagnie dell’incantatore, ovvero gli Scheletri ed i Golem, che alternano un approccio massivo ad uno più focalizzato.

Quando equipaggiamo l’abilità Dominio degli Scheletri possiamo evocare fino ad un massimo di sette creature al nostro cospetto, che seguono l’incantatore infliggendo il 50% dei danni dell’arma per attacco. Ricordatevi che, a differenza del passato, adesso l’abilità può persino essere attivata, concentrando essenzialmente l’attacco delle creature verso un unico nemico, così da ottenere gli effetti della runa equipaggiata. Risanamento Oscuro può risultare ottimo come ruba-vita, ma anche Stretta Raggelante funziona bene quando messa in coppia con Esplosione Cadaverica, vista la possibilità appunto di far detonare un cadavere infliggendo la bellezza del 150% dei danni dell’arma.

Il Golem concentra i danni in un unico, mostruoso, essere che infligge il 450% dei danni dell’arma e funziona benissimo in simbiosi con Esplosione Cadaverica, grazie alla sua abilità attiva che lo fa letteralmente collassare al suolo, generando a seconda della runa equipaggiata alcuni cadaveri da fare esplodere.

Diablo III: Reaper of Souls - Immagine 3

Descritto così il negromante potrebbe essere tranquillamente etichettato nel ramo dei personaggi ranged, ma sappiate che gli sviluppatori hanno ben pensato di regalargli un approccio più versatile, equipaggiandolo di abilità melee capaci di renderlo pericoloso anche in mischia. Non stiamo parlando di un tank al pari del barbaro, o del crociato, ma comunque fa la sua porca figura con la rotation giusta.

Utilizzando infatti Tetra Falce (come primaria) il negromante infligge il 150% dei danni dell’arma colpendo più nemici contemporaneamente, incentivati dagli effetti delle rune a corredo che ne possono potenziare il danno (Doppia Falce) o provocare status alterati (Falce Maledetta e Falce di Ghiaccio). Importante a questo punto inserire nella rotation Armatura d’Ossa, un’abilità che regala all’incantatore una vera e propria armatura che infligge il 150% dei danni, riducendo i danni subiti del 30%. Con un costo di 10 essenza, ed un count di 10 secondi, potete essenzialmente potenziare il personaggio velocemente, detonando i cadaveri dei nemici uccisi grazie a Combattimento Ravvicinato, una runa che fa esplodere esclusivamente i cadaveri vicini al negromante.

Chiaramente ogni rotation trova la sua ragione d’essere quando scelta in simbiosi dell’equipaggiamento, fattore che non siamo ancora riusciti a testare appieno per colpa di un drop non proprio fortunato. Ci è dispiaciuto inoltre non poter dare un’occhiata completa alle trasmogriferazioni legate al personaggio, forse perché bloccate in sede di beta dal vendor dedicato.

Diablo III: Reaper of Souls - Immagine 4

Il personaggio può sicuramente regalare un piacevole retrogusto a tutti gli appassionati del brand, ma la nostra speranza sincera è che gli sviluppatori sfruttino questo inizio per continuare a lavorare sul gioco, regalandoci graditi ritorni al più presto (assassina e druido?). Diablo vive grazie alle stagioni, ma sarebbe gradito qualche componente aggiuntivo che possa riqualificare il gioco anche in ottica di lore.
Sky TG24: guarda la diretta

Diablo III: Reaper of Souls

Diablo III: Reaper of Souls PC Cover
Empire
Prison Break

2

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Castlevania
Castlevania

Un'icona del gaming sbarca su Netflix. Sarà vera gloria?

Empire
Pokkén Tournament DX
Pokkén Tournament DX

I Pokémon se le danno anche su Nintendo Switch!

Rayman Legends
Rayman Legends

Un Rayman davvero definitivo?

Heroes of the Storm
Heroes of the Storm

Il Nexus è pronto a ricevere le cure di Ana

Heroes of the Storm
Heroes of the Storm

La Chiamata del Re dei Lich arriva nel Nexus

Bethesda: tra Switch e VR
Bethesda: tra Switch e VR

Due piattarfome da supportare!