Anteprima Viva Pi˝ata Pocket Paradise

I coloratissimi animali di Rare si preparano ad arrivare anche sul Ds!
Paolo MulasDi Paolo Mulas (4 Settembre 2008)
Fino a pochi anni fa la Rare era la principale “alleata” della Nintendo. La software house inglese era molto probabilmente il team di sviluppo pi¨ famoso e talentuoso tra quelli esclusivi della casa di Kyoto, le cosiddette “second parties”, ed offrý agli appassionati della grande N alcune gemme che rispondono ai nomi di Donkey Kong Country, Banjo Kazooie e Goldeneye, solo per citare i titoli pi¨ famosi.
Un sodalizio interrottosi nel 2002 (poco dopo l'uscita del Gamecube) per via dell'acquisto della compagnia da parte di Microsoft, che per˛ non ha impedito, soprattutto negli ultimi tempi, di far tornareá la Rare al lavoro su console Nintendo.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 1
Una nuova pignatta ha fatto la sua comparsa, hurrÓ!
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 2
Nello schermo superiore potremo leggere tante utili informazioni.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 3
Le pignatte pi¨ rare potranno essere scambiate con altri giocatori.
Viva Pi˝ata per Xbox 360, Ŕ stato un titolo controverso, piuttosto apprezzato dalla critica, ma forse non totalmente compreso dai giocatori, abituati dalla Rare o dalla Microsoft stessa a tipologie di giochi spesso pi¨ classici. Il gioco Ŕ infatti uno strategico/gestionale piuttosto atipico, dove bisogna darsi da fare nella sistemazione e nell'abbellimento di un giardino inizialmente disastrato, per attirare e trattenere le pignatte, i coloratissimi animali protagonisti del gioco. Le premesse per il debutto del titolo sul Ds sono senza dubbio interessanti, anche perchÚ le caratteristiche del portatile Nintendo (prima fra tutte il touch screen) sembrano particolarmente adattatarsi a Viva Pi˝ata.
Tramite il pennino (sullo schermo tattile ovviamente) si controlleranno agevolmente tutti gli aspetti relativi alla gestione del giardino, dove posizionare i vari elementi, dove scavare, piantare, ed inoltre sempre tramite il pennino potremo prendere parte ai numerosi minigiochi disponibili. Nello schermo superiore invece avremo sempre la possibilitÓ di controllare tutte le informazioni inerenti gli obbiettivi da raggiungere, le percentuali di erba ed acqua presenti, che ci aiuteranno a capire dove intervenire per realizzare appunto l'ambiente ideale per attirare sempre pi¨ pignatte.
Inoltre potremo leggere in qualsiasi momento i profili di tutte le specie presenti, in modo da conoscerne gusti e particolaritÓ. I due schermi si potranno anche “scambiare” in modo da poter navigare con pi¨ facilitÓ nei men¨ “enciclopedici”.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 4
Tutte le informazioni sembrano piuttosto leggibili grazie anche alle icone presenti.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 5
La percentuale d'acqua sembra bassa, che sia il caso di scavare un po'?
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 6
Potremo leggere le informazioni relative a tutte le specie presenti e scoprire cosý cosa fare per attrarle.
Rispetto alla versione per 360 (e PC) le meccaniche del titolo dovrebbero essere leggermente pi¨ semplificate, per attrarre anche la fascia dei casual gamer, ed inoltre sarÓ suddiviso in 12 capitoliá ( i primi fungeranno da tutorial) caratterizzati da obbiettivi da completare; una formula un po' pi¨ chiusa che probabilmente meglio si adatterÓ alla natura portatile del titolo.
Ed inoltre sempre per venire incontro ai giocatori per cosý dire occasionali, Ŕ stata aggiunta una sorta di modalitÓ libera, certamente poco pretenziosa, ma che potrebbe rivelarsi piuttosto adatta per familiarizzare con le meccaniche da padroneggiare al meglio nella modalitÓ principale.
Rispetto alla versione originaria non solo sono stati confermati tutti gli animali presenti, ma ci sarÓ anche la graditissima aggiunta di altre sette pignatte che porteranno il totale a 70!
Cosýá come nella sua prima incarnazione Viva Pi˝ata aveva sorpreso positivamente per un comparto grafico davvero eccellente, con le dovute proporzioni sembra che lo stesso discorso potrÓ essere ripetuto anche perá “Pocket Paradise”. Le pignatte saranno completamente poligonali, i fondali saranno ancora una volta coloratissimi e visivamente splendidi, e non mancheranno anche numeroseá scenette accuratamente riprodotte in fmv.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 7
Graficamente il titolo sembra poter sfruttare il Ds in maniera davvero egregia.
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 8
Le pignatte presenti saranno ben 70!
Viva Pi˝ata  Pocket Paradise - Immagine 9
Procedendo nel gioco il giardino diventerÓ sempre pi¨ ricco di elementi.
Mancano ancora tante informazioni relative al nuovo titolo Rare (in primis quelle riguardanti il multiplayer e la connettivitÓ tra i giocatori) ma le potenzialitÓ per riscuotere successo anche sul Ds ci sono davvero tutte!
Viva Pi˝ata sta arrivando sul Ds, ed il titolo Rare sembra avere tutte le carte in regola per un ottimo debutto sul portatile Nintendo; Pocket Paradise, non solo dovrebbe comprendere tutte le caratteristiche presenti nella sua versione originaria, ma anche delle interessanti aggiunte, nuove modalitÓ e nuove pignatte, e sopratutto un sistema di controllo che giÓ in fase di anteprima ci Ŕ parso piuttosto convincente.
0 commenti

Viva Pi˝ata Pocket Paradise

Viva Pi˝ata  Pocket Paradise Nintendo DS Cover
Empire
The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Empire
Kingdom Come: Deliverance
Kingdom Come: Deliverance

Abbiamo fatto un salto nel medioevo!

SpellForce 3
SpellForce 3

Mondi in pericolo e fetidi maghi da eliminare

Monster Hunter World
Monster Hunter World

Siamo entrati in contatto con il nuovo mondo!

Titan Quest: Ragnar÷k
Titan Quest: Ragnar÷k

Un gradito ritorno che per˛ non convince fino in fondo