Preview UEFA Champions League 2006 - 2007

EA ci presenta il tassello mancante di FIFA 07
Ferdinando SaggeseDi Ferdinando Saggese (13 Febbraio 2007)
La situazione è questa: avete comprato FIFA o PES (magari entrambi) meno di tre mesi fa e ci state ancora giocando, chi vi può far venir voglia di comprare un altro titolo calcistico per la vostra 360? La risposta a questa domanda è “B: quei volponi di Eletronic Arts” e l'accendiamo senza nemmeno chiedere l'aiuto del pubblico.
“UEFA Champions League 2006 - 2007” ha, come il titolo stesso suggerisce, il preciso compito di “completare” il fratello maggiore “FIFA 07”, simulando il più ambito torneo continentale riservato alle squadre di club. Quello che potrebbe rappresentare solo un corposo “aggiornamento”, acquista l'autorevolezza di un titolo stand alone grazie ad alcuni piccoli ritocchi e, soprattutto, in funzione di un'inedita modalità di gioco che non esitiamo a definire “sperimentale”. Il tempo che gli sviluppatori hanno avuto a disposizione per realizzare questo “UEFA Champions League” (due mesi circa) non era, infatti, sufficiente per modificare significativamente la giocabilità che abbiamo avuto modo di apprezzare nell'ultimo capitolo della serie “principale”, ed ha di fatto costretto i ragazzi di Eletronic Arts a concentrare le energie verso una nuova direzione.
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 1
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 2
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 3
Questa direzione prende il nome di “Ultimate Team”, letteralmente “Squadra Definitiva”, e consiste in un curioso ibrido tra un gioco di calcio tradizionale, un edulcorato gestionale ed un gioco di carte collezionabili. Iniziando una partita nella modalità “Ultimate Team”, infatti, ci troveremo di fronte ad una schermata dove, dopo aver dato un nome alla nostra società, verranno generate casualmente le carte con cui cominciare a costruire un team affidabile e vincente. Queste carte rappresentano giocatori, allenatori e manager (con tanto di statistiche dettagliate), ma anche tecniche di allenamento, nuovo equipaggiamento e speciali condizioni che modificheranno sensibilmente il gameplay durante la partite. Per migliorare la nostra squadra dovremo necessariamente racimolare “Credits” (“originale” nome dato alla valuta del gioco) con cui sarà possibile comprare nuovi “Booster” ed ottenere preziose carte addizionali. Potremo guadagnare Credits giocando partite su partite (sia off che online), oppure raggiungendo una serie di obbiettivi, più o meno secondari, equamente ripartiti in tutte le modalità di gioco. Ogni volta che metteremo mano al portafogli saremo chiamati a scegliere dove investire i nostri soldi; i Booster disponibili saranno, infatti, suddivisi in tre classi: Bronzo, Argento ed Oro, e conterranno carte sempre più rare e performanti. Ad inizio stagione le uniche bustine disponibili saranno quelle di bronzo, ma in breve tempo riusciremo a sbloccare i pacchetti avanzati grazie alla qualità del gioco che riusciremo a produrre. Le squadre presenti in “UEFA Champions League” saranno infatti classificate secondo le loro caratteristiche e suddivise in cinque livelli, che la nostra formazione potrà scalare battendo le squadre presenti in ogni gruppo.
Ottenere carte migliori, però, non significherà avere anche una squadra migliore dal momento che la cosiddetta “Team Chemistry”, vedi lo “Spirito di Squadra”, rivestirà un importanza sicuramente maggiore nella costruzione di un gruppo vincente. In “UEFA Champions League” ogni giocatore, allenatore e dirigente possiederà, infatti, tre caratteristiche base rappresentate da tre icone: la nazionalità, la formazione preferita e la posizione preferita. Lo sfruttare le affinità e, soprattutto, il bilanciare le incompatibilità che sussistono tra queste caratteristiche per ogni componente del team, rivestirà un ruolo fondamentale nel gioco e costituirà spesso la discriminante sulla quale prendere le decisioni più importanti per il futuro del club.
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 4
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 5
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 6
Un'altra caratteristica determinante per mantenere alto il livello di competitività della nostra formazione sarà la preparazione fisica; ogni partita costerà di fatto fatica ai nostri giocatori e dovremo operare spesso il famigerato turnover od utilizzare carte allenamento. Usare con intelligenza queste speciali Cards acquisirà grande importanza se consideriamo che le condizioni dei giocatori, così come gli infortuni, i cartellini e le squalifiche, interesseranno contemporaneamente tutte le modalità di gioco, anche quella online.
Elencando i tipi di carte disponibili in questo “UEFA Champions League” abbiamo accennato a delle Cards capaci di influenzare lo svolgimento delle partite; queste carte, chiamate “Gameplay Cards”, interverranno a più livelli, prima e durante il match, condizionando una quantità davvero ragguardevole di parametri. Proseguendo nel gioco ci imbatteremo in carte che influenzeranno le prestazioni di entrambi i team, di un solo team (il vostro o quello del vostro avversario), di un solo calciatore oppure la resa di una sola abilità, ma anche elementi incontrollabili come la velocità di caricamento della barra di tiro o passaggio, la frequenza degli infortuni e (l'eco di “calciopoli” si fa sentire anche nei videogiochi) le decisioni arbitrali. Prima di ogni partita sarà possibile scegliere le carte da giocare nei novanta minuti ed assegnarle alla crocetta direzionale per poterle richiamare velocemente in game. Durante la partita le carte giocate verranno segnalate tramite un rettangolo colorato di immediata comprensione posto sopra il cursore che indica il calciatore selezionato.
Iniziando questa preview abbiamo accennato ad un'edulcorata sezione gestionale; ogni giocatore o componente dello staff tecnico possiederà, infatti, un contratto dalla validità limitata ad un certo numero di partite. Una volta che avremo raggiunto questo limite dovremo liberare il soggetto sotto contratto a meno che non si giochi una speciale carta che ne rinnoverà il vincolo con la nostra societa. Ora la domanda sorge spontanea: che succede se non disponiamo di un rinnovo contrattuale mentre il nostro campioncino si prepara a levare le tende? si compra la carta sul Live, ovvio. Sfruttando appieno le potenzialità del servizio multiplayer di Microsoft, Electronic Arts ha realizzato un mercatino virtuale nel quale sarà possibile mettere in vendita i doppioni e comprare le carte che ci occorrono investendo una manciata di Credits. Tutte le Cards messe in vendita da altri giocatori in giro per il mondo resteranno, infatti, in vetrina per quattro/cinque giorni e noi potremo scegliere, aiutati da un motore di ricerca interno, l'offerta più conveniente.
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 7
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 8
UEFA Champions League 2006 - 2007 - Immagine 9
Bello non c'è che dire, ma un sistema di questo tipo potrebbe, se male amministrato, avvantaggiare gli utenti più “smaliziati”, avvezzi a piegare le regole per ottenerne vantaggio. In realtà una serie di intelligenti accorgimenti adottati dai ragazzi di EA Sports limiteranno fortemente l'utilizzo di pratiche al limite della legalità. In primo luogo i progressi di ogni utente verranno memorizzati su di un server e costantemente monitorati per evitare che qualcuno accumuli “illecitamente” fortune lampo. Non sarà possibile scambiare carte via memory card, ma solo via Live e, come ulteriore precauzione, potremo vendere una Cards solo nel caso in cui il prezzo che intendiamo fissare sarà compreso nel range di valori che gli sviluppatori hanno attribuito alla carta stessa in base alla rarità ed, in definitiva, alla sua reperibilità. La compravendita di carte ben si sposa con una feature completamente accessoria che farà la felicità di tutti gli eterni bambini italiani, l' “Album delle Figurine”. In “UEFA Champions League 2006 – 2007” potremo, infatti, “sacrificare” i doppioni di tutte le nostre carte appiccicandoli in un apposito raccoglitore virtuale, che potrebbe diventare per molti un piccolo feticcio da mostrare con orgoglio ad amici e parenti. Riservandoci un'analisi più approfondita per la recensione, possiamo dire che l'obbiettivo di differenziare questo titolo dal fratello maggiore “FIFA” sembra centrato, non tanto sul fronte giocabilità, quanto su quello della varietà di gioco. Non è comunque da escludere l'eventualità che un sistema come quello sviluppato per la modalità “Ultimate Team” di questo “UEFA Champions League” venga in futuro riadattato ed utilizzato in altri titoli sportivi di casa Electronic Arts, magari proprio nel “FIFA” dell'anno prossimo.
0 commenti

UEFA Champions League 2006 - 2007

UEFA Champions League 2006 - 2007 Xbox 360 Cover
Empire
The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Empire
Linea Sparco Gaming
Linea Sparco Gaming

Nella splendida cornice del Monza Rally Show, Sparco Gaming ha presentato la nuova seduta da gioco per il 2018

Steep

1

Steep

Le Olimpiadi coreane in questo nuovo DLC!

Kingdom Come: Deliverance
Kingdom Come: Deliverance

Abbiamo fatto un salto nel medioevo!

SpellForce 3
SpellForce 3

Mondi in pericolo e fetidi maghi da eliminare

Monster Hunter World

1

Monster Hunter World

Siamo entrati in contatto con il nuovo mondo!