Preview Toukiden: The Age of Demons

Abbiamo abbattuto i primi Oni di Toukiden
Tommaso AlisonnoDi Tommaso Alisonno (4 Febbraio 2014)
Il genere dell'Hunting Game, discendente per molti versi dalle meccaniche proprie dell'RPG e che ha come principale esponente la serie Monster Hunter di Capcom, ha avuto nel tempo svariate incarnazioni. Anche restando nell'ambito di PS Vita - console che come sappiamo tarda ancora a decollare - sono presenti titoli come Soul Sacrifice, God Eater 2 (per ora solo in Giappone) o, in preparazione, Freedom Wars. Appartenente a questo filone, sta per arrivare in Europa Toukiden: The Age of Demons, titolo Omega Force che in madrepatria ha piazzato oltre 450.000 copie.

A differenza della maggior parte degli altri giochi del filone, i quali sono ambientati in mondi di pura fantasia, Toukiden attinge a piene mani dalla storia, dalla mitologia e dalla tradizione favolistica Giapponese. Intendiamoci: l'ambientazione e la trama di gioco sono certamente originali, ma personaggi e mostri sono legati alle succitate fonti. Facciamo così la conoscenza del villaggio di Utakata, una roccaforte degli umani in un mondo devastato dalle invasioni degli Oni - i demoni del Giappone. Va da sé che i giocatori, interpretando degli “Slayer”, dovranno difendere Utakata da queste creature.
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 1
Gli spiriti degli eri scomparsi contano molto su di noi
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 2
Gli artwork e i dialoghi danno al gioco una certa impostazione in termini di storia
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 3
...Non ci aspettavamo la banda, ma almeno un sorriso...
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 4
Questa sorride molto, invece
La trama si basa su una serie di missioni che si renderanno via via disponibili presso la sede degli Slayer: alcune saranno per così dire “libere” e potenzialmente trascurabili, altre avranno valenza in termini di trama e andranno superate per poter proseguire. Una volta scelta la missione e gli eventuali gregari che ci accompagnino, ci troveremo nella regione corrispondete in una mappa suddivisa in territori interconnessi tra loro - esattamente come in Monster Hunter, per capirci. A causa della capacità degli Oni di “distorcere il tempo”, le regioni in realtà identificheranno diverse “ere” in cui ci troveremo a combattere: era della grazia, era dell'onore, era della guerra e così via, ciascuna con le proprie caratteristiche estetiche.

L'editor di creazione del personaggio ci permetterà di scegliere il sesso, il nome e alcune caratteristiche fisiche come viso, pettinatura e colore dei capelli. Ciò che farà la differenza nel gameplay sarà però l'arma utilizzata, da scegliere tra sei: spada, lancia, arco, pugnali, guantoni o falce/catena (kusarigama, per i nippofili). Il personaggio in sé non avrà livello, caratteristiche o abilità: la progressione sarà basata unicamente sull'ottenimento di armi e armature via via più prestanti. Potrete comunque cambiare l'equipaggiamento a piacere presso il campo-base, passando anche da un tipo di arma ad un altro.

Il sistema di gioco è molto dinamico - sebbene non sia certo ai livelli di Dynasty Warriors, si riconosce una certa impronta tipica di Omega Force - e fa uso di tutti e quattro i tasti frontali. Abbiamo dunque due forme d'attacco standard e una “speciale”, le quali cambiano naturalmente a seconda dell'arma, più la schivata, comune a tutti. Alternando la successione degli attacchi o premendoli in combinazione si possono inoltre effettuare ulteriori tecniche: queste pressioni simultanee possono anche essere configurate come hotkeys sul touchpad posteriore di PS Vita.
Uno dei tasti laterali è utilizzato per centrare l'inquadratura dietro al personaggio oppure per effettuare il lock su un nemico; l'inquadratura può essere gestita anche dall'analogico destro o dalla croce direzionale. L'altro tasto laterale ha invece molteplici funzioni: permette di correre, ma anche di effettuare il “rituale della purificazione” che trasforma i cadaveri degli Oni in materiali utili; non ultimo, la pressione di questo tasto e di uno dei frontali attiva i poteri speciali del Mitama equipaggiato.

I Mitama sono spiriti di antichi eroi che gli Oni hanno imprigionato e che sarà possibile liberare in specifiche missioni. Ciascun Mitama garantisce poteri esclusivi - tranne quello di guarigione, comune a tutti - ed alcuni incrementi di caratteristica; a differenza del personaggio, i Mitama incrementeranno il loro livello, e dunque i loro poteri, con l'uso e l'esperienza. Anche armi e armature potranno essere potenziate con l'uso, ma per ottenere degli incrementi sostanziali sarà spesso necessario forgiarne di nuove presso il fabbro.

Il primo escursus ad Utakata e dintorni ha mostrato un gioco dall'impostazione piuttosto classica ma con un occhio particolare posto alla trama ed ai personaggi, il tutto in un'ambientazione suggestiva. Nelle missioni standard i territori esplorabili sono limitati, ma nelle partite in multiplayer si ha a disposizione tutta la mappa, consentendo dunque anche la ricerca di oggetti - sebbene quelli più importanti, indispensabili per creare armi e armature, vadano necessariamente strappati dai cadaveri dei boss. La possibilità di portarsi appresso dei PNG - tra l'altro obbligatori la prima volta che si affrontano certe missioni - lo rende pienamente fruibile anche in solitario, sebbene per sbilanciarci sulla difficoltà attendiamo una prova più corposa.

L'uscita di Toukiden: The Age of Demons per PS Vita è fissata per il 14 Febbraio: stay tuned perché entro quella data avremo già provveduto a fornirvi la nostra Recensione.
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 5
Era solo un riscaldamento
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 6
Il primo Mitama non si scorda mai
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 7
Sfrutteremo il suo vigore in battaglia
Toukiden: The Age of Demons - Immagine 8
Il sistema di crafting è classico ma funzionale
Le prime schermaglie contro gli Oni di Toukiden ci hanno mostrato un gioco molto dinamico che pone una particolare attenzione all'ambientazione ed alla trama, nonché di un prodotto che fa di tutto per non “lasciare solo” il giocatore, sfruttando PNG e Mitama per dare colore alle missioni di caccia al mostro. Vedremo come si comporta sulla lunga distanza...
Sky TG24: guarda la diretta

Toukiden: The Age of Demons

Disponibile per: PS Vita , PSP
Toukiden: The Age of Demons PS Vita Cover
  • Piattaforma: PS Vita
  • Produzione: Koei
  • Sviluppo: Omega Force
  • Genere: Arcade
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +12
  • Sito ufficiale
  • Data di uscita: 14 Febbraio 2014
Empire
Star Trek Enterprise
Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
WWE 2K18

3

WWE 2K18

Il Wrestling Made in WWE, torna sulle nostre console!

NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

10

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!

South Park: Scontri Di-Retti

2

South Park: Scontri Di-Retti

L'universo di Trey Parker e Matt Stone ridiventa un videogioco. Ed è bellissimo.