Anteprima Samsung Galaxy S6

Tutte le informazioni inerenti il nuovo top di gamma Samsung
Roberto VicarioDi Roberto Vicario (3 Marzo 2015)
Nel corso di un evento che si è tenuto domenica notte in occasione dell'apertura ufficiale del WCC di Barcellona, l'azienda coreana Samsung ha presentato in pompa magna il suo nuovo Galaxy S6. Le varie voci che si sono susseguite nel corso di queste ultime settimane hanno, in larga parte, trovato conferma all'interno di questa presentazione. In particolare, il nuovo device taglia nettamente con il passato, per abbracciare una filosofia più vicina a quella dell'azienda di Cupertino. Ma analizziamo con calma il dispositivo.

Un design rinnovato e maturo

Una cosa è certa, Samsung con questo nuovo smartphone ha deciso di puntare sui dettagli, offrendo un prodotto che, in barba alla tradizione dei galaxy, offre un concetto totalmente rinnovato a partire dai materiali.

La più grande novità che si nota ad occhio nudo è infatti il passaggio all'alluminio e al vetro, abbandonando definitivamente la plastica. La multinazionale coreana ha dichiarato durante la conferenza che il loro metallo è il 50% più resistente di quello della concorrenza e, tirando una staffilata ad Apple, soprattutto non si piega.
Samsung Galaxy S6 - Immagine 1
Ovviamente se da un lato estetico questa scelta da dei frutti concreti, dall'altra viene a far mancare alcune delle caratteristiche chiave di questa gamma di prodotti. Sparisce la possibilità di cambiare la batteria, e soprattutto l'estensione della memoria attraverso microSD. A questo si aggiunge anche la mancanza della resistenza all'acqua, prerogativa del modello precedente. In questo senso, l'allineamento ai prodotti della mela morsicata è più che palese.

Parlando di specifiche tecniche, Samsung Galaxy S6 è un piccolo gioiello. Le dimensioni del device sono importanti ma non eccessive, abbiamo un prodotto da 143, 4 x 70, 5 x 6, 8 mm. Lo schermo è dotato di un Super AMOLED da 5, 1 pollici con una risoluzione di 2560 x 1440 pixel (QHD), il tutto per una densità di 577 PPI. Parlando di protezione spunta ovviamente l'utilizzo di un Gorilla Glass 4.

Il vero “mostro” sta però all'interno della struttura Exynos con SoC 7420 a ben otto core, divisi in 4 core Corte-A57 a 2.1 GHz e altri 4 Cortex-A53 a 1.5 GHz. La GPU invece è una ARM Mali-T760 con ben 3 GB di memoria RAM LPDDR4. Infine, lo spazio di archiviazione varierà su 3 differenti modelli: 32, 64, 128 GB, tutti e tre UFS 2.0.

Non sono sicuramente da meno le connettività dato che avremo 2G/3G/4G LTE e un Wi-Fi 2x2 802.11 a/b/g/n/ac. A questo si sommano gli ormai indispensabili Bluetooth 41, la porta USB 2.0 e il GPS/GNSS. Piccola curiosità, il nuovo dispositivo usufruirà solamente delle NanoSIM.

Molto interessante si è rivelato anche il discorso relativo alla fotocamera, vero e proprio punto debole (a detta di molto fan) dei precedenti device. La fotocamere da 16 megapixel (f/1.9, OIS, HDR automatico, LED Flash, OIS e tracciamento degli oggetti con autofocus) sotto l'aspetto estetico si presente leggermente al di fuori della scocca, soluzione utilizzata anche da Apple per il suo iPhone 6. La telecamera frontale invece offre 5 megapixel (f/1.9 HDR automatico).

La cosa sicuramente più interessante è però il fatto che la camera rimane costantemente in stand by, questa scelta accelera sensibilmente la sua attivazione che, a detta dell'azienda, non supera gli 0, 7 secondi.

L'ultimo capitolo riguarda il sempre più delicato discorso della batteria. Quella montata all'interno dell'6S è da 2550mAh che dovrebbe offrire la bellezza di 4 ore di autonomia con circa 10 minuti di ricarica. Parlando proprio di questa caratteristica, Samsung ha dichiarato che la carica completa si effettua nella meta del tempo rispetto ad un iPhone 6.
Samsung Galaxy S6 - Immagine 3

Funzionalità all'ennesima potenza

Dopo essere entrati nel dettaglio delle specifiche tecniche, scopriamo cosa potremo utilizzare all'interno di questo device. Il Sistema operativo montato è il Lollipop 5.0.2. che tra le diverse caratteristiche regala agli utenti una interfaccia TouchWiz molto meno ingombrante se paragonata a quella dei modelli passati, oltre a diverse soluzioni estetiche più accattivanti.

La notizia sicuramente più interessante è che questo sarà il primo device a contenere al suo interno Skype, OneDrive e OneNote preinstallate all'interno di una cartella chiamata app Microsoft. Inoltre è stato dichiarato che, stando agli accordi presi con l'azienda di Redmond, tutti gli utenti di S6 potranno beneficiare di 115 GB di spazio su OneDrive.

Anche in questa versione sarà presente il sensore d'impronte digitali capacitavo. A differenza del passato non bisognerà più sfregare il dito sullo schermo, ma appoggiarlo esattamente come avviene con iPhone 6.

E' stato infine nettamente migliorata la piattaforma di sicurezza Samsung KNOX per i sistemi di pagamenti in mobilità effettuati con Samsung Pay. Una piattaforma che utilizza la tecnologia NFC + MST e che partirà con l'appoggio di aziende molto importanti come Visa e Mastercard.

Per chiudere parliamo anche del supporto al Samsung Gear VR Innovator Edition. A differenza della versione precedente, questo visore è il 15% più leggero, dovendosi ovviamente rivolge a device dallo schermo più contenuto rispetto a quello del Note 4. E' stato inoltre ri progettato per bilanciare il peso ed è stato introdotto un meccanismo di ventilazione. Infine è presente una porta USB che vi permetterà di caricare l'S6 mentre si trova all'interno del visore.
Samsung Galaxy S6 - Immagine 5

Curve da smartphone…

Insieme all'S6 “classico” è stata presentata la variante EDGE. In questa versione, viene ripreso lo schermo curvo già visto nel Galaxy Edge dello scorso anno, ma ampliando il concetto su entrambi i lati, e quindi trasformandolo in un dual EDGE. Le funzionalità delle curvature saranno diverse come ad la lettura delle notifiche senza dover accendere l'intero schermo.

Le caratteristiche di questo dispositivo rimangono sostanzialmente invariate ad eccezione delle dimensioni e del peso: 142, 1 x 70, 1 x 7 mm e 132 grammi di peso. Inoltre anche la batteria rispetto a quella del modello classico, sarà da 2600mAh.

Entrambi i modelli arriveranno sul mercato con una memoria da 32, 64 0 128 Gigabyte e diverse colorazioni. Il giorno del lancio è stato fissato per il prossimo 10 aprile, mentre non si hanno ancora notizie ufficiali riguardo al prezzo di vendite. Le ultime voci parlano di 739 euro per la versione base da 32GB, ma per questo ci conviene aspettare che Samsung rilasci notizie ufficiali.

Tirando quindi le prime somme, si tratta senza ombra di dubbio di un device interessante che stacca totalmente con il passato della serie. I motivi di questo cambiamento derivano, probabilmente, dalla delusione in termini di vendite del modello precedente, e da una generale flessione del mercato di Samsung nell'anno appena passato. Ovviamente, prima di sbilanciarci definitivamente aspettiamo di poter testare con mano.
Samsung Galaxy S6 - Immagine 2
Samsung, con il nuovo Galaxy 6S decide di rinnovare totalmente la linea dei suoi prodotti top di gamma. Le novità siamo sicuri che faranno discutere non poco i fan. Come tutti i dispositivi nuovi, anche l'S6 sembra avere dei pro e dei contro, che non tarderemo ad analizzare una volta che avremo lo smartphone nelle nostre mani. Continuate a seguirci.
Sky TG24: guarda la diretta
Empire
Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

10

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!

South Park: Scontri Di-Retti

2

South Park: Scontri Di-Retti

L'universo di Trey Parker e Matt Stone ridiventa un videogioco. Ed è bellissimo.

Dragon's Dogma: Dark Arisen

2

Dragon's Dogma: Dark Arisen

Quando si parla di remastered, si parla sempre di seconde opportunità