Anteprima PES 2008

Pes 2008 arriva anche sul Nintendo Wii e non si tratta affatto di una semplice conversione.
Marco Del BiancoDi Marco Del Bianco (11 Marzo 2008)
Con le versioni Psp e Wii si stanno per completare le uscite di Pro Evolution Soccer 2008. Se per la portatile di casa Sony si tratta di un'operazione di routine, molta più attesa c'è per versione Nintendo Wii della quale siamo qui a trattare. I programmatori della Konami non si sono limitati a una mera operazione di porting e, consci del fatto che la console è graficamente inferiore alle sue rivali next gen, hanno puntato tutto su un sistema di controllo a di poco rivoluzionario.

Sfruttando le potenzialità offerte da Wiimote e Nunchuck si sono assunti il grosso rischio di proporre qualcosa di totalmente nuovo per le simulazioni calcistiche. E' ancora presto per dire se si tratti di un successo e di un disastro ma, nell'attesa che il gioco arrivi sugli scaffali, possiamo andare ad analizzare quali saranno le caratteristiche del sistema di controllo e della giocabilità.
 
PES 2008 - Immagine 1
La trappola del fuorigioco, eseguita alzando il wiimote alla Franco Baresi, è una delle caratteristiche difensive più divertenti.
PES 2008 - Immagine 2
Il passaggio nello spazio funziona molto meglio di quanto non faccia il passaggio filtrante al quale siamo abituati.
PES 2008 - Immagine 3
Più lunga sarà la traiettoria che traccerete per la vostra corsa e più veloce si muoverà il giocatore.
Il grosso delle operazioni saranno svolte mediante puntamento e click con in wiimote. Quando avrete la palla, puntando e cliccando sul vostro giocatore apparirà una linea, tirando questa linea puntando il controller in altri punti dello schermo determinerete la corsa del vostro giocatore. Più lunga sarà la linea e più veloce sarà la corsa.
 
Come potete immaginare il movimento sarà lineare e quindi potrete intervenire con leva analogica del nunchuck, unica concessione fatta ai comandi originali, per poter eseguire i dribbling nello stretto. Per fare un passaggio non dovrete fare altro che puntare uno degli altri giocatori sullo schermo e premere il passaggio. Non avrete quindi più scuse: il destinatario del passaggio lo deciderete sempre voi, senza quei piccoli problemi che affliggono le altre versioni di pes.
 
Molto interessante anche quello che gli sviluppatori Konami hanno chiamato il passaggio nello spazio e che va praticamente a sostituire il passaggio filtrante. In pratica se invece di puntare il destinatario del passaggio andrete a puntare uno spazio libero in campo, verrà automaticamente fatto correre il giocatore più vicino per fargli raggiungere il pallone. Sistema molto pratico e realistico per lanciare le azioni, soprattutto in contropiede. Un'altra innovativa caratteristica di Pes sul Wii è quella di poter, con molta pazienza e dopo molto allenamento, controllare contemporaneamente tutti i vostri giocatori in campo.
 
Sempre col sistema del punta-e-traccia potrete imporre i movimenti senza palla dei giocatori. In questo caso mentre fate ciò non riuscirete a controllare col wiimote anche il portatore di palla, tornerà ancora  utile la leve analogica, con la quale farete proseguire la marcia di chi ha la sfera. Far ciò con palla in movimento è cosa da giocatori esperti, molto più semplice partire sfruttando questa possibilità per impostare movimenti su calci da fermo, come punizioni e corner.
 
PES 2008 - Immagine 4
Siete davanti al portiere: un rapito movimento di nunchuck ed eseguirete il tiro.
PES 2008 - Immagine 5
Visto quanto rivoluzionario è il sistema di controllo, una sessione di tutorial è indispensabile.
PES 2008 - Immagine 6
Non poteva mancare il supporto per il gioco online.
Una volta davanti al portiere, con un rapido movimento di nunchuck eseguirete il tiro mentre con il wiimote potrete fare un pallonetto. Stessa cosa se vi trovate a dover colpire un cross, dove il tempismo sarà fondamentale per imprimere potenza al colpo. Se attaccare non è facile, difendere non lo è meno. Anzi, quando ci si trova a fronteggiare le avanzate avversarie la situazione è anche più complessa.
 
I comandi di base non cambiano e vi consentono non solo di guidare un giocatore per portarlo a pressare il portatore di palla ma anche di impostare i movimenti di tutti gli altri per creare raddoppi o marcare i giocatori che cercano di infilarsi tra le maglie della vostra difesa. Una divertente novità di questa versione è rappresentata dalla tattica del fuorigioco, che potrete agevolmente richiamare facendo il classico movimento alla Franco Baresi: alzate il braccio col quale impugnate il wiimote e vedrete la vostra linea difensiva salire all'unisono. Attenti però a non farvi fregare in velocità.

Come intuirete facilmente, non si tratta del classico caso in cui un sistema è più difficile da spiegare che da giocare. Qui è complesso e basta. Ciò però non è per forza una cosa negativa. Le potenzialità dei controlli studiati da Konami sono davvero notevoli e serve soltanto un po' di applicazione per riuscirli a padroneggiare, lasciandosi alle spalle meccaniche imparate in anni e anni in cui nel campo delle simulazioni calcistiche non cambiava praticamente nulla.

Il risultato è un'azione di gioco che privilegia il fraseggio rispetto al portare palla. Una buona costruzione delle azioni e un rigore tattico sono fondamentali per vincere ma questo lo si ottiene in modo molto naturale e senza andare a discapito del divertimento e della velocità del gioco.
A soccorso dei videogiocatori di tutto il mondo arriva una sezione tutorial molto ben sviluppata e che vi consentirà passo passo di apprendere sia le tecniche base che quelle più avanzate.

Altre innovazioni della versione Wii le troviamo nelle impostazioni delle formazioni. Innanzitutto è possibile inserire i propri Mii nel gioco, cosa che soprattutto nelle sfide fra amici sarà davvero divertente. Poi è stato studiata una nuova schermata per l'impostazione delle formazioni, dove i giocatori appaiono come pupazzi dal testone enorme, tra il super deformed e i bubble head, che possono essere agevolmente spostati come su una scacchiera per poter modificare l'impostazione in campo.

Per quanto riguarda le modalità di gioco, possiamo trovare tutto quello al quale la saga di Pes ci ha abituato, cioè una vasta varietà di coppe e campionati. A questo si aggiunge il gioco online, che vi consentirà di sfidare i vostri amici anche a distanza o di cercare nuovi avversari.
 
Il comparto grafico, anche se non particolarmente spettacolare, sfrutta fino a fondo le potenzialità del Wii ed è impreziosito da diversi particolari, come le numerose animazioni presenti, che dimostrano quanta cura Konami abbia portato a questo titolo.
Non ci resta che aspettare la versione finale, in arrivo per la fine di marzo, per vedere se la scommessa di Konami si rivelerà vincente.
 
PES 2008 - Immagine 7
Non potevano mancare le rudi scivolate, volte a bloccare le discese avversarie.
PES 2008 - Immagine 8
Sui calci da fermo potrete facilmente muovere i giocatori senza palla, per creare schemi d'attacco.
PES 2008 - Immagine 9
Le formazioni, fatte a pupazzetti bubble head, sono molto simpatiche da vedere e molto intuitive per modificare la formazione.
I programmatori Konami potevano imboccare la strada percorsa da molti altri loro colleghi e proporre un semplice porting, con qualche innovazione giustificata dai particolari controller del Wii.  Loro però sono andati molto oltre e hanno diciso di rischiare il tutto per tutto con un sistema di controllo rivoluzionario, diverso da qualsiasi cosa abbiata provato fino ad oggi e che soltanto la console Nintendo poteva consentire di realizzare. Ai più tradizionalisti farà storcere il naso ma senz'altro non mancherà di suscitare la curiosità e l'entuasiasmo dei giocatori di tutto il mondo.
0 commenti

PES 2008

Disponibile per: PSP, Xbox 360, PS3, PC, Wii , PS2
PES 2008 Wii Cover
  • Piattaforma: Wii
  • Produzione: Konami
  • Sviluppo: Konami
  • Genere: Sportivo
  • Multiplayer Locale: Presente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +3
  • Data di uscita: 26 Ottobre 2007
Empire
The Flash
The Flash

Diamo un'occhiata alla terza stagione in Blu-Ray

The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Empire
Far Cry 5

1

Far Cry 5

Siamo tornati in Montana!

Resident Evil Revelations 2

3

Resident Evil Revelations 2

L'orrore sbarca in forma portatile!

Linea Sparco Gaming
Linea Sparco Gaming

Nella splendida cornice del Monza Rally Show, Sparco Gaming ha presentato la nuova seduta da gioco per il 2018

Steep

1

Steep

Le Olimpiadi coreane in questo nuovo DLC!

Kingdom Come: Deliverance
Kingdom Come: Deliverance

Abbiamo fatto un salto nel medioevo!